BOLLETTE, QUANTO SPENDEREMO IN PIU’ PER LUCE E GAS?

0
194

Le più colpite dal rincaro delle bollette, oltre alle famiglie, le attività imprenditoriali: dagli alberghi ai ristoranti. Ecco quanto si spenderà e come fare per risparmiare

Secondo gli ultimi dati del MoCET, il Monitoraggio Costo Energia Terziario di Confcommercio, realizzato con cadenza trimestrale in collaborazione con Nomisma Energia, rispetto alla rilevazione del trimestre scorso, dove il prezzo lordo delle offerte elettriche si manteneva su un trend discendente, sia per le offerte tradizionali che per quelle a energia prodotta da fonti rinnovabili, l’incremento del costo dell’elettricità sarà pari al 27,2%, quello delle energie rinnovabili del 25%, quello del gas del 25,5% .

Aumenti di una certa importanza ma, tutto sommato, rispetto al forte incremento che hanno subìto nello stesso periodo i prezzi internazionali dei prodotti energetici, ed il gas in particolare.  Comparando le diverse offerte per la fornitura elettrica sul mercato libero, la scelta tra prezzo fisso e variabile può incidere anche notevolmente sul risparmio energetico annuo di un’impresa che può arrivare fino ad oltre 6.400 euro per un albergo, a 2.000 per un alimentari e a quasi 930 euro per un ristorante.

In tutte le attività di riferimento considerate dall’analisi di Confcommercio (albergo, ristorante, bar, negozio alimentare, negozio non alimentare) fra quella fisse sono più convenienti le offerte Placet, rispetto a quelle reperibili sul libero mercato, mentre fra quelle variabili la convenienza tra le diverse offerte varia a seconda della tipologia di attività. Per quanto riguarda la convenienza tra le diverse offerte sul gas, quelle più competitive sono quasi sempre quelle fisse, mentre le offerte variabili sono quelle più care. (www.policymakermag.it)