Home Blog

SAN NICANDRO, PERCENTUALE VOTANTI ALLE ORE 19:00

0

Proseguono senza problemi le votazioni per Camera e Senato in tutti i 22 seggi del comune di San Nicandro. Alle ore 19:00 su un totale iscritti al voto di 12.476 elettori, hanno votato 3.763    elettori con una percentuale pari al 32,01 per cento.

La sessione ove hanno votato più elettori è la n. 2 con la percentuale del 36,88 per cento, mentre hanno votato di meno nella sezione n. 15 con la percentuale del 19,49 per cento.

SAN NICANDRO, PERCENTUALE VOTANTI ALLE ORE 12:00

0
Cartelli elettorali e seggi allestiti per le elezioni comunali di Aosta, 10 maggio 2015. ANSA/Thierry Pronesti

Proseguono senza problemi le votazioni per Camera e Senato in tutti i 22 seggi del comune di San Nicandro. Alle ore 12:00 su un totale iscritti al voto di 12.476 elettori, hanno votato 1.198 elettori con una percentuale pari al 10,19 per cento.

MATTEO FLORIO (PANE E OLIO) ELETTO NUOVO REVISORE DEI CONTI DI CONFCOMMERCIO FOGGIA

0

Matteo Florio eletto revisore dei conti di Confcommercio Foggia. Antonio Metauro è il nuovo presidente di Confcommercio Foggia. L’elezione è avvenuta ieri, 24 settembre. Il nuovo presidente subentra a Damiano Gelsomino che da anni è stato alla guida dell’Associazione.

A Matteo Florio, già presidente Confcommercio San Nicandro Garganico, va la carica di revisore dei conti. “Passione, preparazione ed impegno sono i principi a cui mi ispiro” –   ha spiegato Matteo Fiorio subito dopo la sua nomina – “Sono onorato di questo nuovo incarico, che cercherò di svolgere con la massima dedizione e trasparenza”.

EDITORIALE DELLA DOMENICA. FINITA L’ESTATE, COME LA VOGLIAMO SAN NICANDRO?

0

Spesso si sente dire da qualcuno: “Par ca ogne paes è megghj d’ Sant’ L’candr…”. In verità, fa molto male ascoltare questa frase da un sannicandrese, ma pare sia l’opinione comune di molta gente. Infatti viene notata la differenza di come viene vissuta l’estate in altre cittadine del Gargano, della notorietà degli aventi che si organizzano altrove e, soprattutto, dalla gente, anche di San Nicandro, che invade le piazze e i luoghi della movida di altri centri e che partecipa ai momenti dell’estate di altri comuni. Insomma c’è qualcosa di cui ci si deve rendere conto ed è quella di proiettare San Nicandro in un futuro migliore.

Come tutti gli anni, dopo l’estate, San Nicandro si spopola per il rientro dei tanti sannicandresi che hanno trascorso le loro vacanze con i parenti ed amici. Ritorna la normalità di sempre con i problemi di sempre. L’unica cosa che San Nicandro ci guadagna è il traffico non più problematico come nei giorni passati ma molto più tranquillo ed abitudinario.

Purtroppo la mancanza di traffico sottolinea chiaramente meno gente, meno gente significa meno consumo, meno consumo vuol dire che l’economia locale soffre. A parte i locali della movida sannicandrese che hanno, fortunatamente, fatto il pieno ogni sera anche altri esercizi commerciali hanno riscontrato buoni risultati. Ora, invece, nella speranza di una svolta della vicenda Ucraina e di uno stop ai rincari connessi ad una economia senza controllo, questa macchina economica riprenderà a correre la prossima estate quando, invece, occorre adoperarsi che l’effetto estivo sia da traino per creare condizioni favorevoli in tutti gli altri mesi dell’anno.

Nessuna bacchetta magica potrà operare questo cambiamento epocale ma se si unisce l’imprenditoria locale, gli operatori turistici locali, l’associazionismo locale, sicuramente facendo un passo per volta il risultato positivo è a portata di mano.

E la politica che ruolo deve esercitare in questo mutamento genetico del nostro territorio? Certamente un ruolo di primo piano non solo collaborando con gli altri soggetti, ma anche con iniziative proprie invece che affidarsi esclusivamente ad altri. Si dirà che le finanze non lo permettono e quindi già la sponsorizzazione degli eventi e qualche contributo costituiscono un impegno molto gravoso per l’ente pubblico.

Con questa logica non si arriva da nessun parte e solo se si mettono in campo professionalità locali e una diversa gestione pubblica della spesa sarà possibile il cambiamento di una cittadina che ha solo voglia di osare a crescere e di non farsi dimenticare.

Il Direttore

IL GALEONE DI PUNTA PIETRE NERE (1810), UNA BATTAGLIA DA MASTER AND COMMANDER

0

Ieri Civico 93 ha pubblicato la notizia che nel comune di Lesina, in località “Punta Pietre Nere”, è stato rinvenuto un relitto di nave antica trasportato dal mare sulla battigia. In relazione a tale notizia, si riporta un po’ di storia sulla nave.

“Un convoglio commerciale francese composto da 20 navi, mentre costeggia l’Adriatico navigando verso Sud, viene intercettato e seguito da una flotta di fregate inglesi.

I francesi essendo più pesanti, perdono lunghezze e decidono di rifugiarsi nel porto di Acquarotta nei pressi di Lesina (porto all’epoca presidiato militarmente dai soldati di Torre Fortore).

L’indomani gli inglesi decidono di attaccare ma vengono respinti dalle navi francesi che, durante la notte, hanno imbarcato soldati e armamenti. Vengono disposti soldati anche a terra che con il loro fuoco costringono gli inglesi ad allontanarsi dalla costa. Un briggs viene colpito e non avendo più governo è costretto alla resa, colando a picco nelle acque di Punta Pietre Nere.

Di quella nave distrutta non si ebbe più notizia, fino a quando negli anni ’50 fu riscoperta come il famoso “Galeone di Punta Pietre Nere”. Molti lesinesi se lo ricordano, infatti, era visibile fino alla metà degli anni ’80.

Era ormai insabbiato e corroso, ma in quelle acque a pochi metri di profondità, si notavano ancora le sue ordinate in legno per una lunghezza di oltre 20 metri.

Durante il suo ritrovamento, alcune colubrine (cannoni) furono portate a Lesina. Una finì davanti all’ingresso del Comune e le altre andarono al Museo di Capodimonte a Napoli.

Negli anni successivi e con lo smuoversi del fondale, la nave rimase in preda ai primi capitati che smantellarono del tutto i resti del relitto.

Chiacchiere di piazza raccontano di ritrovamenti di sciabole, palle di cannone e addirittura una targa in ottone o bronzo con su scritto il nome della nave. Il tutto però, non è stato restituito alla storia del nostro piccolo paese. Anche il cannone del Comune è sparito, buttato chissà in quale magazzino comunale (speriamo). Fatto sta che cercheremo di capire dov’è.

Sarebbe bello infatti rivederlo dopo tanto tempo e magari esporlo nelle vicinanze della Rosa dei Venti sul Lungolago, giusto per fantasticare un pò sul conto della battaglia consumatasi dinanzi le nostre coste tra tutte quelle meravigliose navi”. (https://lesinabloggata.blogspot.com/2017/11/il-gaelone-di-punta-pietre-nere-1810.html)

SUCCESSO PER LA PUGLIA AGLI OPEN MASTER INTERNAZIONALI DI KARATE A BASILEA

0

Si sono svolti, il 17 e il 18 settembre, a Basilea gli Open Master Internazionali con 785 atleti partecipanti, 121 club di 13 nazioni tra cui Stati Uniti, Georgia, Kuwait, Algeria, Turchia, Azerbaijan, con la presenza di campioni medagliati ai mondiali agli europei e olimpiadi.

Al termine della due giorni di Karate, il bilancio degli 50 atleti pugliesi in gara è di ben 33 medaglie (7 oro, 9 argento e 17 bronzo). Nel tabellone finale, Puglia Competitors è risultato il club più vincente su 121 squadre e 785 atleti scesi sui tatami svizzeri. I risultati ottenuti dagli atleti pugliesi hanno consentito all’Italia di superare il Belgio e arrivare seconda dietro la Francia.

Gli atleti della Mawashi del maestro Maurizio Coccia che hanno partecipato sono: Jacopo Coccia (2° posto categoria under 21 +84kg e 3° posto seniores +84) e Miriam Caggiano (3° posto under 14 -53 kg). Caggiano dopo aver dominato due incontri si deve arrendere al terzo per un giudizio arbitrale dubbio che gli preclude l’ingresso in finale 1° e 2° posto, fa la finale per il bronzo e vince a mani basse mettendo in mostra tutte le sue qualità.

Nicolò Coccia, capitano della squadra pugliese, purtroppo dopo un incontro spettacolare dominato contro un belga, si deve arrendere per infortunio causato da una tecnica pericolosa e non sanzionata.

(tiziana cuttano – wesport24.it)

SAN NICANDRO, ATTIVAZIONE SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

0

Si comunica che il giorno 03 ottobre 2022 avrà inizio il servizio di mensa scolastica vista la necessità di venire incontro alle esigenze delle famiglie aventi figli studenti che osservano l’orario scolastico a tempo pieno.

Tale servizio avrà inizio a partire da lunedì prossimo (3 Ottobre) e terminerà mercoledì 31 maggio 2023 per il corrente anno scolastico ed il 31 Maggio 2024 per il prossimo anno scolastico 2023/2024, salvo ulteriori e diverse determinazioni da adottarsi di concerto con la Dirigenza Scolastica e sarà svolto dalla ditta affidataria del servizio agli stessi patti e condizioni di cui al contratto.

L’derogazione dei pasti avverrà nelle rispettive aule del plesso “Zuppa” e “Piazza IV Novembre”.

Infine, il costo del pasto per l’utenza scolastica è determinato in euro 2,8.

LESINA, RINVENUTO RELITTO DI ANTICO GALEONE IN LOCALITA’ “PUNTA PIETRE NERE”

0

A seguito di segnalazione del Nucleo Carabinieri TPC (Tutela del Patrimonio Culturale) e della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, è stato eseguito un sopralluogo il 22 luglio scorso congiuntamente da funzionari della stessa Soprintendenza e del comune di Lesina in località “Punta Pietre Nere” dove è stato rinvenuto un relitto di nave antica trasportato dal mare sulla battigia.

Dall’esame del reperto, costituito da travi ed assi di legno con parti in metallo (avente dimensioni pari a circa 4,50 mt di lunghezza, 1.30 mt di larghezza e 0,70 mt di altezza), e da successive sommarie ricerche, è stato ipotizzato trattarsi di un galeone della flotta inglese colato a picco in quel tratto di mare il 26 Maggio 1810, nel corso di una battaglia tra navi francesi ed inglesi.

Il reperto è stato interessato da danneggiamenti mediante tentativi di combustione da parte di ignoti e presenta “chiodi sporgenti, anche di dimensioni importanti” che rendono “il reperto pericoloso per chi frequenta la spiaggia”. Pertanto sono state avviate le procedure per lo spostamento e il reinterramento del relitto stesso, come indicato dalla Soprintendenza.

Per salvaguardare l’integrità del relitto nelle condizioni in cui attualmente si trova è stato interdetto l’accesso all’area prospiciente lo stesso per un raggio minimo di 10 metri, mediante l’apposizione di precaria recinzione idonea e cartelli indicanti lo stato di pericolo.

BONUS TRASPORTI 60 EURO: TUTTE LE REGOLE

0

Come funziona, a chi spetta il “Bonus trasporti” previsto dal Decreto Aiuti n. 50 2022 e come fare domanda. Servono SPID o CIE.

Dal 1° settembre è attiva la piattaforma telematica all’indirizzo https://www.bonustrasporti.lavoro.gov.it/ attraverso la quale sarà possibile gestire: le richieste e l’emissione dei buoni, da parte dei cittadini, che potranno richiederlo per sé stessi o per un beneficiario minorenne a carico e i rimborsi ai gestori.

Si tratta di un bonus di 60 euro mensili per la mobilità di studenti, lavoratori, pensionati e per tutti quei cittadini che utilizzano il trasporto pubblico.

La misura è sperimentale ma, ha detto il ministro Orlando, si proverà a “renderla strutturale anche per il prossimo anno”.

Il ministro Giovannini ha evidenziato nella conferenza stampa che oltre alla valenza sociale di sostegno per le persone economicamente più fragili in un momento difficile come quello attuale il provvedimento è anche un’occasione per incentivare l’uso del trasporto pubblico locale, che potrà produrre “ricadute positive anche dal punto di vista della sostenibilità sociale e ambientale”.

Vediamo di seguito tutti i dettagli operativi.

1) Bonus trasporto pubblico: di cosa si tratta e come funziona

2) Bonus trasporti: requisiti

3) Bonus trasporti: come fare domanda

4) Bonus trasporto pubblico: adempimenti e scadenze per i gestori

1) Bonus trasporto pubblico: di cosa si tratta e come funziona

Con il  Decreto-legge n. 50 del 17 maggio 2022, convertito con modificazioni in Legge n. 91 del 15 luglio 2022 è stato istituito in forma sperimentale dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con i Ministeri dell’Economia e delle Finanze e delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili, il “Bonus trasporti”, con una dotazione finanziaria per il 2022 di 79 milioni di euro.

Il recente decreto Aiuti bis ha aumentato le risorse portandole a complessivi 180 milioni di euro.

Per l’attuazione si attendeva appunto il decreto interministeriale appena pubblicato.

Il buono trasporti sarà utilizzabile per l’acquisto di abbonamenti annuali o mensili relativi a:

servizi di trasporto pubblico: locale, regionale e interregionale o per i servizi di trasporto ferroviario nazionale.

Sono esclusi i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino.

Il buono può essere pari fino al 100% della spesa da sostenere ma, in ogni caso, con il limite massimo di valore pari a 60 euro mensili.

Il Bonus è nominativo e sarà utilizzabile per l’acquisto di un solo abbonamento (annuale, mensile o relativo a più mensilità) da acquistare materialmente nel mese in cui si è richiesto: il periodo di validità del buono per l’acquisto dai gestori è infatti limitato al mese solare di emissione, anche se si effettua l’acquisto di un abbonamento annuale o mensile che parte dal mese successivo.

Il buono sarà emesso dal portale telematico, e sarà spendibile presso un solo gestore dei servizi di trasporto pubblico entro il mese di emissione presentandolo alle biglietterie.

Il gestore potrà a sua volta accedere al portale verificandone la validità. In caso positivo viene rilasciato l’abbonamento richiesto e il gestore provvede a registrare sul portale l’utilizzo del buono, indicando l’importo effettivamente fruito.

ATTENZIONE: Il gestore non può rifiutare di accettare il buono.

2) Bonus trasporti: requisiti

Potranno ottenere il Bonus trasporti le persone fisiche che nell’anno 2021 hanno conseguito un reddito complessivo non superiore a 35mila euro, da certificare con una autodichiarazione.

ATTENZIONE: In caso di minori il reddito da dichiarare è quello del minore.

3) Bonus trasporti: come fare domanda

La domanda per il bonus sociale trasporti andrà inviata accedendo al portale https://www.bonustrasporti.lavoro.gov.it/ del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali operativo dal 1° settembre 2022.

Le domande possono essere presentate fino al 31 dicembre 2022.

Sarà necessario registrarsi con SPID o CIE.

Nella richiesta andranno indicati: l’importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista, il gestore del servizio di trasporto pubblico che si intende utilizzare. Andranno allegate le dichiarazioni sostitutive di autocertificazione riguardanti

DATI ANAGRAFICI – nome, cognome, codice fiscale del beneficiario (in caso di minore, il richiedente, assieme al proprio codice fiscale, deve anche attestare che il beneficiario sia fiscalmente a suo carico);

REDDITO COMPLESSIVO 2021 non superiore a 35.000 euro (in caso di minore, tale requisito deve sussistere in relazione al minore beneficiario del buono, a prescindere dal reddito del richiedente).

Il buono viene emesso dal servizio del portale ed è contrassegnato dai seguenti dati:  codice identificativo univoco,   codice fiscale del beneficiario, importo, data di emissione e di scadenza.

Se non utilizzato entro il mese di emissione, il bonus viene annullato e il beneficiario non potrà presentare una nuova istanza nello stesso mese.

La quota parte dei buoni eventualmente non utilizzata rientra automaticamente nella disponibilità del Fondo. (fiscoetasse)

VICO DEL GARGANO AL SALONE DEL GUSTO DI TORINO CON LE SPECIFICITA’ DEL PAESE

0

C’è anche Vico del Gargano a “Terra Madre, Salone del Gusto” che ha preso il via giovedì 22 settembre e proseguirà fino a lunedì 26 settembre a Torino. Un evento internazionale, con la presenza di buyers, compratori e operatori del turismo enogastronomico da tutto il mondo. L’Amministrazione comunale e la Pro Loco di Vico del Gargano sono presenti al fianco dell’azienda Essenza Garganica, in uno stand che mette in mostra tutto il paniere di produzioni tipiche del territorio: olio extravergine d’oliva, marmellate, confetture, liquori realizzati con i prodotti vichesi e tanto altro ancora.

“La scelta di essere presenti al Salone del Gusto”, ha spiegato Porzia Pinto, assessore comunale con delega a ‘I Borghi più belli d’Italia’, la rete nazionale d’eccellenza di cui Vico del Gargano è parte integrante, “è coerente con le nostre politiche di tutela e promozione del patrimonio culturale, storico e produttivo del nostro paese”. Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco Michele Sementino: “Dopo i due anni della fase più acuta e drammatica dell’emergenza pandemica”, ha detto il primo cittadino, “nel 2022, sono state molte le manifestazioni importanti, di rilievo nazionale e internazionale, alle quali abbiamo deciso che Vico del Gargano dovesse essere presente, non ultimo il Festival Nazionale dei Borghi più belli d’Italia e, in questi giorni, il Salone del Gusto a Torino”. Tante le occasioni di confronto, analisi e scambio per valorizzare i progetti e programmazione nell’ambito della promozione territoriale: nelle giornate torinesi, infatti, si discuterà anche di montagna, enogastronomia tipica, biodiversità, economia circolare nel sistema agroalimentare, agricoltura ecosostenibile, allevamento. Vico del Gargano, che quest’anno ha potenziato il servizio dell’Infopoint comunale, non solo con una serie di servizi per i turisti ma anche grazie a diversi eventi organizzati per far scoprire l’intero territorio comunale ai visitatori, nei prossimi mesi continuerà ad essere protagonista di manifestazioni ed eventi, come è accaduto in un’edizione particolarmente ricca e partecipata dell’Estate Vichese, con oltre 60 eventi da luglio ai primi giorni di settembre.

DIETA D’AUTUNNO: GLI ALIMENTI PER RESTARE IN FORMA

0

L’autunno è arrivato, non solo per quanto riguarda le temperature ma anche in tavola. Scopriamo quali sono i cibi autunnali da mangiare per restare in forma e da inserire nella nostra dieta d’autunno.

L’estate è oramai un bel ricordo e con l’arrivo dell’autunno e la ‘ripresa’ di molte attività si inizia a pensare alla dieta d’autunno e a cosa mangiare per aumentare le nostre difese immunitarie.

Dieta d’autunno: gli alimenti alleati

In autunno le temperature e le condizioni metereologiche cambiano e di conseguenza cambiano anche quelle che sono le necessità del nostro organismo. Scopriamo i cibi alleati delle nostre difese immunitarie che compongono la dieta d’autunno.

Aglio: da sempre considerato indispensabile, grazie alle tante proprietà salutari, l’aglio rafforza il sistema immunitario, agisce come potente battericida, è un potentissimo vermicida, regola la pressione arteriosa, riduce il rischio di sclerosi delle arterie, previene l’aggregazione piastrinica e quindi la formazione di trombi, regolarizza il tasso di colesterolo e trigliceridi nel sangue. Inoltre, l’aglio è un prezioso alleato di bellezza capace di donare alla pelle un aspetto sano e di favorire la crescita dei capelli. e le difese immunitarie. Se lo cuoci, l’alito sarà salvo.

Broccoli: particolarmente ricchi di vitamina C, i broccoli contengono anche luteina, un carotenoide benefico per gli nostri occhi. Sono anche una fonte eccellente di vitamine K, C, e A, di acido folico e fibre, oltre ad avere un alto contenuto di fosforo, potassio, magnesio e le vitamine B6 e vitamina E. Alcuni studi hanno evidenziato come i broccoli siano particolarmente efficaci nella prevenzione del cancro al seno, grazie al sulforafano, in grado di uccidere le staminali e di prevenire la crescita di nuove neoplasie.

Cachi: definiti anche “mela d’Oriente”, hanno proprietà lassative, diuretiche, energizzanti e inoltre sono ricchi di vitamine, betacarotene e sali minerali come il potassio, il fosforo e il magnesio. Perfetti per proteggere e depurare il fegato, è considerato un frutto ideale per i bambini, gli sportivi e gli astenici poiché ha ottime capacità energizzanti, grazie agli zuccheri che contengono.

Cavolfiore: rinforza la produzione di emoglobina con effetti positivi per l’anemia, possiede un’azione rimineralizzante e depurativa, ha un basso contenuto calorico ed è dunque ideale per chi osserva un regime alimentare ipocalorico: recenti studi hanno dimostrato i suoi poteri antinfiammatori, preziosi per rafforzare le difese immunitarie, oltre alle proprietà antiossidanti e antibatteriche. Il cavolfiore è indicato in caso di diabete in quanto contribuisce al controllo della glicemia.

Funghi: ottimi per la diuresi, deliziosi e dal gusto intenso, i funghi sono ideali anche per rimanere a dieta, visto che hanno un contenuto di grassi e zuccheri veramente molto ridotto, mentre vantano un ricco contenuto di acqua. I funghi favoriscono la diuresi, sono un’ottima fonte di minerali, in particolare fosforo, potassio, selenio e magnesio e contengono anche lisina e triptofano, vitamine del gruppo B e alcune sostanze antiossidanti.

Zucca: regina dell’autunno, la zucca è davvero una miniera di virtù. Oltre che essere deliziosa e versatile, perfetta com’è per essere gustata in infinite preparazioni (zuppe e minestre, risotti, contorni, torte e doli e perfino nel pane) è anche una preziosa amica della linea. Ricca di acqua e di fibre, la zucca vanta proprietà diuretiche e lassative che la rendono perfetta nel regolare le funzioni intestinali, ridurre il gonfiore addominale e la ritenzione idrica. Inoltre, grazie al basso contenuto glicemico e lipidico, questo ortaggio è ideale per contrastare diabete e ipertensione. La zucca è anche ottima per dimenticare la tristezza: grazie al magnesio, regala rilassamento ai muscoli e riduce le tensioni nervose, donando benefici effetti al fisico e all’umore. (atuttonotizie)

 

DA OGGI SI VOLA AL “GINO LISA” DI FOGGIA

0

Giornata importante per la Capitanata. Infatti oggi è atterrato il primo aereo all’aeroporto Gino Lisa di Foggia, il volo di familiarizzazione del B737 della compagnia Luminwings che verrà impiegato per i collegamenti di linea da Foggia.

I collegamenti principali sono gli scali in Italia: Milano, Torino, Verona, Catania o Palermo.

APPROVATO PROTOCOLLO D’INTESA CON LA GUARDIA DI FINANZA PER PREVENZIONE E CONTROLLO PNRR

0

E’ stato approvato dalla giunta comune di San Nicandro Garganico lo schema di protocollo d’intesa con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza per il rafforzamento delle attività di prevenzione, controllo e tutela delle misure di finanziamento pubblico e di investimento ai fini dell’attuazione del PNRR.

Con tale accordo il Comune e la Guardia di Finanza hanno intenzione di definire la reciproca collaborazione, nell’ambito dei rispettivi fini istituzionali e in attuazione del quadro normativo vigente, allo scopo di assicurare la realizzazione del preminente interesse pubblico alla legalità ed alla trasparenza, rafforzando il sistema di monitoraggio e vigilanza con riguardo all’esecuzione di opere pubbliche, servizi e forniture connessi alla realizzazione di interventi/investimenti finanziati con risorse del PNRR e del Piano complementare in modo da prevenire e contrastare ogni violazione lesiva degli interessi finanziari dell’Unione europea, dello Stato, delle Regioni e degli Enti locali.

Contrastare, quindi, ogni condotta di malversazione, indebita aggiudicazione e/o percezione di risorse finanziarie pubbliche, truffa, frode nell’esecuzione di contratti pubblici e ogni altra attività illecita posta in essere con riguardo all’utilizzo delle risorse finanziarie erogate dall’Unione Europea tramite le Amministrazioni Centrali dello Stato.

PROTOCOLLO SULLA COMUNICAZIONE GENTILE DEL COMUNE DI SANNICANDRO GARGANICO

0

Il Comune di San Nicandro Garganico ha da tempo aderito alla rete degli Assessorati alla Gentilezza e il Sindaco Matteo Vocale ha conferito all’Assessore Arcangela Tardiola delega quale Assessore alla Gentilezza.

Ecco un’altra iniziativa che riguarda la creazione del “Protocollo Comunale della Comunicazione Gentile”.

L’ Ente Comune, con l’adesione alla iniziativa si è impegnato a: riconoscere la delega alla gentilezza con atto pubblico.; – assicurare la partecipazione del Comune alla Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza (22 settembre);  promuovere almeno un Gioco della Gentilezza per la Comunità Locale per la diffusione della cultura della gentilezza nel corso dell’anno sul proprio territorio; – condividere le iniziative e di Giochi della Gentilezza per le Comunità Locali tra assessori alla gentilezza e collaborare per il perseguimento degli obiettivi della rete degli Assessori alla Gentilezza; – adottare un protocollo per la comunicazione gentile con la propria comunità e con la stampa; collaborare con altri ruoli sociali caratterizzati con la gentilezza (es. Insegnanti per la Gentilezza) per il benessere della propria Comunità.

 

INSTALLAZIONE DI COLONNINE DI RICARICA ELETTRICA PER BICI E AUTO NEI PORTI TURISTICI DEL GARGANO

0

Promuovere una rete di trasporti all’insegna della transizione ecologica, partendo da una valorizzazione dei porti turistici della Capitanata.

È l’obiettivo del progetto ‘DEEP SEA’, di cui la Provincia di Foggia è partner e finanziato dal programma Interreg Italia-Croazia, attraverso cui si sta costruendo una vera e propria rete di servizi dedicati alla mobilità sostenibile nei principali porti turistici del territorio.

“La finalità dell’iniziativa – spiega il presidente della Provincia, Nicola Gatta – è quella di favorire il processo di transizione ecologica nella gestione del turismo nautico e delle infrastrutture di supporto, nonché il miglioramento della qualità e della sostenibilità dei trasporti in un’ottica di multimodalità”.

“Un intervento rivolto a potenziare il valore dei porti turistici, a cominciare da quelli del nostro meraviglioso Gargano, e a qualificarne in modo sempre migliore l’offerta – sottolinea Nicola Gatta – in termini di servizi per i tantissimi turisti che scelgono la Capitanata come meta delle proprie vacanze”.

La Provincia ha infatti cominciato l’installazione di colonnine di ricarica elettrica per auto e per imbarcazioni e punti di e-bike sharing, con la fornitura di bici a pedalata assistita, presso le Marine di Manfredonia, Vieste e Rodi Garganico, in collaborazione con i gestori dei porti turistici e con le rispettive Amministrazioni Comunali. Ed entro la fine di ottobre anche Mattinata e Peschici saranno parte di questa rete.

“Desidero esprimere un ringraziamento ai sindaci dei Comuni coinvolti dall’iniziativa per aver accolto con entusiasmo e condivisione questa nostra idea – aggiunge il presidente dell’Ente di Palazzo Dogana –. La Provincia, come accaduto in questi anni in cui abbiamo restituito all’Ente centralità nell’attività di programmazione soprattutto sul fronte infrastrutturale, si è nuovamente resa protagonista di un significativo passo in avanti per la modernizzazione del territorio”.

Le infrastrutture installate, dunque, costituiranno un primo importante servizio di supporto al turismo nautico e ai gestori dei porti turistici, al quale saranno affiancate azioni di studio e di promozione da attuare con i partner italiani di progetto (Trieste) e della Croazia (Krk, Rjeka, Malinska, Spalato).

SAN NICANDRO, APERTURA DELL’UFFICIO ELETTORALE PER IL RILASCIO DELLE TESSERE ELETTORALI

0

In occasione delle prossime elezioni politiche del 25 settembre 2022 si invita la cittadinanza a verificare la disponibilità della tessera elettorale e la presenza di spazi liberi per l’apposizione del bollo di sezione.

L’Ufficio Elettorale resterà aperto, a disposizione degli elettori:

per il rinnovo della tessera elettorale;

per il ritiro da parte di coloro che non l’avessero ancora ricevuta;

per il rilascio del duplicato a coloro che l’avessero smarrita.

nei seguenti giorni e orari:

venerdì 23 settembre 2022 dalle ore 9 alle ore 18,

sabato 24 settembre 2022 dalle ore 9 alle ore 18,

domenica 25 settembre dalle ore 7 alle ore 23, per tutta la durata delle operazioni di votazione.

INTENSIFICATI I SERVIZI STRAORDINARI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO, RAFFICA DI ARRESTI E SEQUESTRI

0

L’azione preventiva e repressiva dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola continua costantemente a 360°. Anche in questi mesi estivi, sino ad arrivare alla prima metà di settembre, le nove Stazioni facenti parte della Compagnia Carabinieri hanno contribuito ad innalzare ulteriormente i livelli di sicurezza sul territorio ofantino e quello dei cinque reali siti di competenza. In particolare, da fine luglio sono stati organizzati ben 12 servizi coordinati, incrementando così il numero di pattuglie nelle aree del territorio più sensibili dal punto di vista criminale. Per l’attività di prevenzione si è fatto altresì ricorso a diversificati servizi in abiti civili, finalizzati ad individuare e aggredire quei fenomeni criminali che è più difficile contrastare con il personale in uniforme, come ad esempio lo spaccio di sostanze stupefacenti o lo sversamento dei rifiuti. In quest’ultimo caso, infatti, due soggetti sono stati contravvenzionati, poiché colti ad abbandonare rifiuti solidi urbani tra

le campagne Cerignolane. Tra Cerignola, Stornara, Stornarella, Ascoli Satriano, nel solo mese di agosto, sono stati eseguiti ben 17 arresti, di cui 13 in flagranza e nelle prime due settimane di settembre 9 arresti di cui 5 in flagranza e 2 su ordinanza a seguito di mirate attività investigative. Inoltre, da luglio ad oggi, sono state recuperate ben 140 autovetture provento di furto, molte di queste cannibalizzate e ritrovate tra le campagne di Cerignola. Alcuni degli arresti dell’ultimo mese sono di seguito elencati.

A Stornarella una pattuglia della locale Stazione, trovandosi a transitare tra le vie cittadine, ha notato un soggetto di nazionalità straniera cercare di forzare la portiera di un’autovettura per asportare quanto in essa contenuto. Bloccato e sottoposto a perquisizione sul posto, si è poi scoperto che aveva già trafugato materiale da altri mezzi che erano parcheggiati in zona. Recuperata la refurtiva, l’uomo è stato quindi arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Foggia. L’arresto è stato convalidato e l’indagato è stato assoggettato all’obbligo di firma.

Ad Ascoli Satriano, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio un soggetto di 50 anni che è stato scoperto ad occultare 13 kg di Marijuana all’interno del proprio garage. Erano diversi giorni che nel quartiere i Carabinieri avevano notato dei movimenti “strani”. Dopo diversi servizi di osservazione hanno individuato l’abitazione del soggetto quale di possibile interesse operativo. L’intuizione è stata giusta. In sette diversi scatoloni è stata trovata la sostanza sopra menzionata. Il soggetto, a quel punto arrestato, è stato successivamente ristretto presso il proprio domicilio, come disposto dall’A.G. di Foggia, che nei giorni seguenti ha convalidato il tutto sottoponendo il soggetto all’obbligo di presentazione alla P.G..

Sempre ad Ascoli Satriano, i Carabinieri hanno arrestato un soggetto di anni 35 per atti persecutori nei confronti della ex moglie. La donna aveva già denunciato in precedenza le condotte moleste dell’ex marito, che in diverse occasioni in passato si era presentato sotto casa aggredendola verbalmente e fisicamente con il pretesto di vedere il figlio minore fuori dagli orari autorizzati dal Tribunale. Una delle ultime notti di agosto il soggetto in questione è stato colto proprio mentre aggrediva la donna verbalmente sotto casa. A quel punto i Carabinieri l’hanno arrestato e collocato presso il proprio domicilio, come disposto dall’A.G. di Foggia che, nei giorni seguenti, ha convalidato l’operato dei carabinieri confermando la misura cautelare già applicata.

A fine Agosto, i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Cerignola hanno arrestato per riciclaggio un soggetto di 40 anni. Nel corso del pattugliamento delle campagne cerignolane hanno colto il predetto, insieme ad altri due correi, a smontare un’autovettura Seat Arona asportata in Corato il giorno prima. Intercettati i tre soggetti ne è nato subito un inseguimento a piedi. I complici sono riusciti a scappare, mentre il 40enne immediatamente bloccato è stato arrestato in flagranza di reto e quindi tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia, come disposto dall’A.G. di Foggia, che in sede di convalida ha poi disposto nei suoi confronti gli arresti domiciliari.

Alcuni giorni fa, la Sezione Radiomobile ha arrestato in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti due soggetti cerignolani. La pattuglia si trovava a transitare in via Penne, quando all’improvviso notava due soggetti cedere della sostanza a dei ragazzi a bordo di un’autovettura che sono fuggiti immediatamente alla vista dei militari. A quel punto i predetti, bloccati dagli operanti, sono stati sottoposti a perquisizione personale e domiciliare e sono stati trovati in possesso di 66 grammi di hashish suddivisa in 14 dosi e 2 panetti da 25 gr cadauno; gr 6 di cocaina in 5 dosi e somma contante di 700 euro circa. Il materiale rinvenuto (la droga e i soldi) sono stati sequestrati, mentre i due soggetti sono stati collocati agli arresti domiciliari. L’A.G. di Foggia in seguito ha convalidato l’operato dei Carabinieri.

Di recente, sempre la Sezione Radiomobile ha tratto in arresto per resistenza a P.U. un soggetto senegalese. Lo straniero, a bordo di un’autovettura a lui in uso regolarmente, si è dato a precipitosa fuga. Nel fuggire ha fatto tante manovre pericolose che hanno messo in pericolo non solo l’incolumità degli operanti, ma anche quella dei passanti. Il soggetto ha arrestato la sua corsa dopo aver urtato un’autovettura in sosta. Motivo della fuga erano delle targhe provento di furto che trasportava nel porta bagagli. Arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Foggia su disposizione dell’A.G. di Foggia, che ha poi convalidato l’operato dei Carabinieri.

A Cerignola, la Sezione Radiomobile ha poi effettuato 3 arresti per evasione. In tutte le circostanze, durante lo svolgimento del servizio perlustrativo, i tre sono stati sorpresi per le vie del centro cittadino in violazione dei provvedimenti restrittivi gravanti sugli stessi. In tutti 3 i casi è stato immediato l’arresto per evasione. Ricollocati tutti poi agli arresti domiciliari dall’A.G. di Foggia che ha convalidato l’operato dei Carabinieri. Per uno di loro è stato infine disposto l’aggravamento e condotto in carcere.

Non sono mancati poi gli arresti su ordinanza di custodia cautelare. L’ultimo è quello eseguito dalla Stazione Carabinieri di Stornarella, scaturito da una denuncia risalente al 31.08.2021 per atti persecutori ai danni di una ragazza, all’epoca non ancora 18enne. Il personale della Stazione

Carabinieri da allora non ha mai smesso di monitorare il soggetto denunciato, un ragazzo di 27 anni, senza mai “perderlo di vista” e sempre prontamente informando l’A.G. di Foggia di tutte gli episodi in cui ha aggredito anche semplicemente verbalmente la ragazza, ormai spaventata che lo stesso potesse farle del male. Anche nel mese di agosto si sono verificati episodi analoghi. In sostanza l’attività di monitoraggio dell’odierno arrestato è stata continuativa e i Carabinieri relazionando sulle condotte reiterate nel tempo hanno fatto emergere il grave comportamento molesto dell’uomo ai danni della propria vittima. A quel punto l’A.G., concordando con l’attività info investigativa svolta dai militari dell’Arma, ha emesso la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico a cui il soggetto è stato sottoposto il giorno seguente.

In ultima analisi va precisato che la posizione delle persone arrestate è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria e che le stesse non possono essere considerate colpevoli sino alla eventuale pronunzia di una sentenza di condanna definitiva.

GDF FOGGIA: SEQUESTRATI 26 KG. DI COCAINA. 2 ARRESTI

0

26 Kg. di cocaina purissima sono stati sequestrati dai finanzieri della Tenenza di Torre Fantine durante un servizio di contrasto ai traffici illeciti.

In particolare, nel controllare i numerosi veicoli in transito, i finanzieri hanno notato un’autovettura con targa svedese che si era appena fermata in una stazione di servizio in prossimità di San Severo. I due occupanti della vettura, un uomo ed una donna di origini albanesi e con passaporto svedese, hanno dapprima osservato attentamente la zona poi la donna è scesa dall’auto per farvi ritorno dopo pochi minuti, mentre l’uomo è sempre rimasto chiuso al suo interno.

Insospettiti dall’atteggiamento circospetto, i finanzieri hanno deciso di procedere al controllo. A quel punto i due hanno iniziato a mostrare segni di nervosismo, riferendo circostanze che ad un primo sommario controllo sono risultate non veritiere.

Pertanto, con il supporto dell’unità cinofila è stata condotta un’accurata ispezione dell’autovettura che ha consentito di scoprire due doppifondi comandati da un sistema di apertura idraulico, uno sotto il sedile dell’autista e l’altro sotto quello del passeggero, contenenti i panetti di cocaina. La sostanza stupefacente, dopo essere stata tagliata, avrebbe fruttato sul mercato dello spaccio oltre 5 milioni di euro.

I due presunti corrieri sono stati arrestati e condotti presso la Casa Circondariale di Foggia perché ritenuti responsabili di traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. La loro posizione è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria. I due non possono essere considerati colpevoli sino ad eventuale pronunzia di una sentenza di condanna definitiva.

L’attività di servizio svolta è espressione del presidio del territorio svolto costantemente dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Foggia a tutela della legalità ed al contrasto ai fenomeni criminosi connotati da maggiore pericolosità sociale.

 

ECCO I TANTI MOTIVI PER ANDARE A VOTARE

0

Domenica 25 settembre l’Italia va al voto per le elezioni politiche. Si dà un peso enorme per questo evento da cui nascerà il nuovo governo dopo la fine anticipata di questa legislatura. Il risultato dipenderà tantissimo dall’affluenza alle urne da parte dei cittadini.

Si vota anche in Puglia e il risultato finale può dipendere molto proprio per effetto dell’astensionismo, un fenomeno che si trascina da tempo forse anche per un certo scetticismo degli elettori verso tutta la classe politica.

Un pensiero irragionevole in quanto chi decide è colui che si reca al seggio e vota, mentre chi non si reca alle urne non ha possibilità di scelta e, quindi, non dovrebbe avere nessuna libertà di critica e lo stesso giudizio vale anche per chi, pur recandosi alle urne, consegna la propria scheda in bianco.

Perché allora andare a votare?

Inutile immaginare che non votando cambiano le cose perché se non voti governerà comunque qualcuno che non ti appartiene. Il modo più bello ed intelligente è quello di andare al voto in maniera consapevole e responsabile e lo si può fare perché la democrazia siamo tutti noi con le nostre conoscenze e con le nostre esperienze di vita.

Ogni famiglia conosce e costruisce la propria storia ed affidare il futuro dei propri figli con la scelta del non voto sembra illogico in quanto le future generazioni vengono affidate alle scelte degli altri. Sta ad ognuno di noi l’uso di un diritto che è anche un preciso dovere per tutti i cittadini.

Si deve capire che solo un voto non cambia un risultato ma tutti i voti di coloro che non si recano alle urne hanno una dimensione tale da determinare qualsiasi risultato.

Si dice che il popolo non è mai ascoltato ed allora quale migliore occasione di far sentire la nostra presenza?

L’AMICIZIA CONTINUA ATTRAVERSO IL LINGUAGGIO DEL PENSIERO

0

Caro stimato Amico a te lo dico, ho racchiuso nel cassetto le mie virtù, proprio non ce la faccio più.

Frase arrivata dal telefonino il dieci settembre del mattino, pronunciata a fil di voce, funesta è giunta oggi la notizia atroce.

Intravedo una smorfia di sorriso sul Suo pallido viso, segnato dal crescente logorio, come per dire: cessa il mormorio delle offese intraviste negli sguardi del paese, i celati giudizi di falsità, che senza conoscere le reali verità si avventano devastanti da ledere incessanti l’equilibrio della serenità.

Ora però i Suoi scritti, riscatteranno il nobile pensiero trasformeranno i pochi guerrieri in afflitti e per i combattenti attenti ne trarranno da essi utili insegnamenti.

E’ palese come l’intero paese, della Sua bravura è stato nominato per raffinata cultura, ovunque ne ha tratto supremo vantaggio; ora tutti attorno, per il saluto del lungo viaggio, tutti attorno con disinvoltura, per onorare la degna sepoltura.

Il mio Eterno Riposo dal luogo lontano, definito da Grazia, angolo del Gargano.

Io e consorte proviamo immenso dolore, ci uniamo a quello di Piero, di Danilo, di Fabiano, del padre, della sorella e dei parenti, tutti miei conoscenti.

Da Varazze, il cordoglio della Redazione dove Grazia, qualche anno fa, è stata accolta con ammirazione.

Antonio e Laura Monte