SORPRESI A NASCONDERE MEZZI AGRICOLI RUBATI, FERMATI DUE FRATELLI

0
505

Un nuovo risultato positivo dagli sforzi che l’Arma dedica quotidianamente nel pattugliamento delle campagne per la prevenzione e repressione dei reati predatori in danno di chi si occupa di agricoltura, aziende e persone.

I Carabinieri della Stazione di Trinitapoli hanno fermato i fratelli S. L. e G., rispettivamente classe ’81 e classe ‘79, entrambi pregiudicati. I due sono stati sorpresi alcuni giorni addietro mentre stavano nascondendo, in un fondo agricolo in locazione in via Vecchia Cerignola di Trinitapoli una motozappa ed un carrellino, che erano stati rubati alcune ore prima ad un bracciante agricolo del posto.

Alla vista dei Carabinieri, che li hanno notati proprio mentre stavano coprendo la refurtiva con un telo, i due si sono dati alla fuga, uno a bordo di una autovettura e l’altro a piedi. Entrambi sono stati poco dopo raggiunti e bloccati presso le rispettive abitazioni e dichiarati in stato di fermo. La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria i due fermati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Il GIP del Tribunale di Foggia, dopo la convalida del fermo, ne ha disposto la scarcerazione, applicando nei loro confronti la misura cautelare dell’obbligo di dimora a Trinitapoli, con la prescrizione di non allontanarsi dalle abitazioni dalle ore 20.00 alle 07.00.