SITUAZIONE CINGHIALI: BERARDI CHIEDE AIUTO A DELL’ERBA. PRESENTATA INTERROGAZIONE

0
997

La politica del fare non va mai a riposo, anche quando non si ha una carica amministrativa. Infatti, Antonio Berardi, da sempre impegnato sul territorio sannicandrese, prima, durante e dopo il suo mandato da assessore comunale, chiede aiuto al consigliere regionale Paolo Dell’Erba sul grave problema dei cinghiali che sta mettendo a dura prova giorno dopo giorno gli automobilisti e gli agricoltori della zona.

L’interrogazione urgente presentata da Paolo dell’Erba è solo l’inizio di una stretta collaborazione tra Berardi e lo stesso consigliere che ha trovato nella nostra città una buona fetta di consensi alle scorse elezioni regionali premiando il consigliere e portandolo a sedere nei banchi della Regione Puglia.

L’ultimo episodio accaduto il 16 marzo proprio sulla Strada Provinciale 89 che collega Apricena a San Nicandro Garganico ha fatto scattare l’idea di interrogare una volta per tutte l’organismo responsabile di quanto accade sulle strade, cioè la Regione Puglia. Quella sera, dice Berardi, sono stato chiamato dall’amico Gino Carnevale dicendomi che un cinghiale gli era sbucato di colpo davanti e che aveva avuto un grave incidente con la sua automobile. All’arrivo sul posto dove constatavo anche l’aiuto di altri amici nel segnalare il pericolo agli altri automobilisti prima che arrivassero le forze dell’ordine, vedevo sul volto del mio amico ancora la paura e il terrore di quanto era accaduto! Attimi di sconcerto che fortunatamente non hanno causato l’ennesima vittima per colpa di questo animale selvatico che si riproduce velocemente e che non conosce limiti nella sua traversata in cerca di cibo.

Il Consigliere Regionale Paolo Dell’Erba interroga l’assessore regionale dottor Donato Pentassuglia e il Presidente del Consiglio Regionale dottoressa Loredana Capone su quali iniziative intende svolgere per evitare che i cinghiali selvatici continuino a girovagare così numerosi e a raggiungere i centri abitati, attraversando strade provinciali, creando grande disagio alla viabilità e mettendo a rischio la pubblica incolumità;

− se e quali iniziative intende intraprendere per contrastare la proliferazione incontrollata dei cinghiali, circoscrivere la loro presenza negli ambienti naturali consoni e adeguati alla loro specie e rendere più sicura la viabilità stradale in quei tratti dove maggiore è registrata la loro presenza;

− se e quali provvedimenti intenda adottare affinché il fenomeno sia costantemente monitorato con assoluta urgenza.

Non va dimenticata inoltre la situazione UDT di San Nicandro Garganico dove lo stesso Berardi ha posto la questione da subito agli organi competenti e al consigliere dell’Erba che ha sposato la causa presentando una interrogazione alla Regione Puglia e che oggi è in attesa di risposta.