SAN NICANDRO, UNITRE OMAGGIA JOSEPH TUSIANI

0
277

SAN NICANDRO, UNITRE OMAGGIA JOSEPH TUSIANI

L’evento culturale di stasera, 2 maggio, organizzato dalla nostra Unitre, ha reso omaggio ad un grande uomo figlio della nostra Puglia, nativo di S. Marco in Lamis  e naturalizzato americano, Joseph Tusiani in occasione del centenario dalla nascita. Genio di rara ecleticita, pratico’ la Cultura a 360 gradi essendo egli professore universitario a New York, latinista, poliglotta di almeno 5 lingue parlate correntemente,  poeta, scrittore di romanzi, fiabe e meravigliose poesie, nonché musicista suonatore di mandolino, compositore e quant’altro  attinente con le arti e le lettere….La serata commemorativa si è svolta prendendo spunto da un suo scritto nato da ricerche profonde ed originali considerazioni personali sulla figura, ritenuta sinistra,

 complessa e controversa di Giuda, un apostolo da lui definito ” ignorato”. Alla luce di certi concetti espressi dal Nostro, la figura di Giuda non solo assume contorni meno inquietanti, ma viene  addirittura ritenuto vittima di una volontà superiore che lo vuole strumento attraverso il cui atto di tradimento dovevano compiersi le Scritture e  condurre Cristo al supremo sacrificio della Passione e Morte…I tre oratori, la prof. ssa Itala Tambasco  ne delinea la figura partendo da Dante che lo colloca nel 34esimo canto dell’Inferno in bocca a Lucifero, il dott. Tonino Daniele spiega con molta chiarezza le conclusioni di Tusiani frutto di studi e ricerche sulla figura di Giuda che viene così riabilitato e visto sotto una nuova veste alla luce di considerazioni ritenute  in tal modo condivisibili…infine il prof.Antonio Motta traccia il ritratto di un Joseph Tusiani sotto molti aspetti inedito, citando dettagli della sua vita privata ed anche sentimentale che conferiscono alla figura  del Nostro ulteriore spessore culturale ed umano  …infine, per alcuni addirittura una scoperta, Joseph Tusiani musicista, appassionato dell’arte dei suoni non meno che dell’arte delle lettere, in particolare suonatore di mandolino e compositore di delicati brani che ricordano le canzoni napoletane colte, stile Tosti, Di Giacomo e riportano al “dolce stil novo”….uno di questi bellissimi brani lo abbiamo ascoltato dal duo dei bravi musicisti, che abbiamo avuto modo di ascoltare in altre manifestazioni, Francesco Mastromatteo al violoncello, che ha relazionato con molta competenza sull’aspetto del musicista Tusiani e Noemi Passiatore alla chitarra….con questo momento musicale si è conclusa questa intensa serata, lasciando a tutti contenuti culturali e spunti di riflessione sul personaggio, la cui vita artistica e culturale è fonte di continue scoperte e motivo di orgoglio per la nostra Terra e per il mondo intero che ne ha conosciuto e valutato il ” multiforme ingegno”…

Lina Di Leo