SAN NICANDRO HA BISOGNO DI TE. ECCO ALCUNE PROPOSTE DEI LETTORI

0
526

Durante il mese di agosto Civico93 ha chiesto ai lettori il loro punto di vista sulle tematiche settimanalmente proposte (decoro, ambiente, commercio, ecc). Oggi si pubblica un sunto di interventi sul tema del “Turismo”.

Sono in molti a richiedere l’apertura di uno sportello di informazioni del comune di San Nicandro aperto da metà luglio fino a fine agosto al quale turisti, visitatori e residenti potranno rivolgersi allo sportello per chiedere informazione sulle principali attrattive del paese della nostra cittadina. Studiosi e giovani potrebbero organizzare visite guidate a piedi, in bici e in auto, alla scoperta delle maggiori peculiarità e tipicità di San Nicandro. Sarà possibile ricevere informazioni in merito al centro storico, al museo, alle botteghe artigiane, alla Dolina di Pozzatina, a Monte D’Elio, alle chiese, a Torre Mileto e non solo. Si potrebbero far conoscere le attività ricettive e della ristorazione per degustare i piatti e i dolci della tradizione, le pietanze e i prodotti biologici, ecc.

Altre proposte arrivate sempre per la valorizzazione del turismo.

  1. Istituire una solida ordinanza anti degrado, che preveda il divieto di gettare la spazzatura nelle discariche abusive, il divieto di abbandonare bottiglie e bicchieri per le strade. (Mi è capitato di ritrovarmi in paese per la festa patronale e nella zona alla fine del corso – di fronte al movida, dove ci sono delle panchine- ho visto per tutta la sera vari ragazzi che si divertivano a buttare giù in Via Giuseppe Verdi bottiglie di vetro, sulle auto). Sarebbe certamente valido un impegno della municipale a far multe, ma anche istituire un app SOS segnalazioni in cui i cittadini possano fare foto e video per denunciare gli accaduti.
  2. Ordinanza che preveda il divieto di servire bibite di qualsiasi tipo in bottiglie e bicchieri di vetro, dopo le 22:00.
  3. Divieto di circolazione durante i mesi estivi (nonché i più trafficati) di veicoli euro 0,1,2, per l’ovvio inquinamento provocato.
  4. Divieto di gettare e abbandonate rifiuti di qualsiasi tipo in spiaggia. (Anche qui sarebbe gradito un impegno della municipale). Sono necessari secchi della spazzatura ogni 100 metri e cartelli ben visibili che descrivano il suddetto divieto. È ovviamente necessario che i secchi della spazzatura, sebbene in spiaggia, vengano svuotati ogni giorno.
  5. Creare degli spot Wi-Fi cittadini nel centro città e a Torre Mileto.
  6. Riportare alla luce la stradina che da Torre Mileto portava a Cala Rossa (occupata abusivamente dal villaggio Cala del Principe) e crearvi un percorso-passeggiata per i turisti che non conoscerebbero altrimenti la zona.
  7. Sempre a Torre Mileto, creare un’area picnic coperta nella zona a sinistra della torre, attualmente sede di sterpaglie.
  8. Creare dei percorsi turistici, con cartelli e mappe, che facilitino le passeggiate sul bosco Spinapulci e le aree circostanti. Molti vecchi percorsi sono stati occupati abusivamente da cancelli e recinti di chi possiede campi e masserie adiacenti agli stessi.
  9. Istituire bagni per disabili nella zona adiacente il parcheggio centrale di Torre Mileto. Vorrei fare una nota: i lidi sono brutti. È avvilente osservare che esistano ancora lidi con una superficie enorme che forniscono ai propri ospiti una baracca di cemento e 4 tavoli di plastica usurati e le docce esterne a gettoni, in uno spazio così grande che potrebbe contenere un ristorante, grandi verande, baldacchini, poltrone e piscine, come nel resto d’Italia. Io non so quale organo ceda la spiaggia in affitto ai lidi, ma sarebbe ora di spronare le strutture ad adeguare i propri servizi al 2017, pena la non cessione di spiaggia.

Invia una risposta