SAN NICANDRO, BASTA TOLLERANZA PER VOLANTINAGGIO SELVAGGIO

0
632

Non passa giorno che su ogni portone di San Nicandro c’è materiale pubblicitario. Tale materiale, nella migliore delle ipotesi, finisce nelle cassette postali, ma il più delle volte viene abbandonato per terra o sull’uscio delle abitazioni e conseguentemente nell’ambiente. È dovere di ogni famiglia, quindi, raccogliere volantini e fogli di ogni tipo e gettarli nel bidoncino per la raccolta della carta quando non servono più. Non c’è poi una particolare cura dei distributori che non dovrebbero eccedere nel depositare i volantini nelle verande, sull’uscio o nelle cassette postali già piene di abitazioni evidentemente inutilizzate. Basta, infatti, un po’ di vento perché poi i volantini siano dispersi sulla sede stradale e quindi nell’ambiente circostante. Una conseguenza non irrilevante per le tantissime abitazioni chiuse e inutilizzate del centro urbano.
Non è solo una questione di semplice buon senso, ma anche di regole e di divieti. È in vigore infatti una ordinanza del sindaco che vieta su tutto il territorio comunale il lancio e l’abbandono di materiale pubblicitario, nonché la distribuzione sulle porte d’accesso, sugli usci e negli androni esterni delle abitazioni, sul lunotto o parabrezza delle automobili, infine la consegna a mano ai conducenti e passeggeri delle automobili. La stessa ordinanza chiarisce che la distribuzione è consentita unicamente nelle cassette postali o a ciò predisposte oppure tramite consegna a mano direttamente nelle abitazioni. Ai trasgressori viene applicata una sanzione.

Per contribuire a migliorare il decoro urbano di San Nicandro basterebbe un po’ di buon senso da parte dei distributori del materiale pubblicitario, ma soprattutto far rispettare l’ordinanza sindacale e non essere più tolleranti come si è stato finora.

Invia una risposta