SAN GIOVANNI ROTONDO, LA SCUOLA PROTAGONISTA DELLA RIQUALIFICAZIONE DI UNO SPAZIO VERDE

0
307

“La città che vorrei” con gli alunni da “30 e lode”. Gli alunni hanno proposto idee per la riqualificazione del progetto RESPIRO: l’Istituto “Melchionda-De Bonis”,  premiato al concorso promosso da Ufficio Scolastico Provinciale e Università di Foggia.

Gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Melchionda-De Bonis” di San Giovanni Rotondo protagonisti di un progetto di co-progettazione  per la riqualificazione di un’area verde che sarà presto realizzata in città. L’idea nasce dalla prossima riqualificazione di uno spazio del quartiere, limitrofo a quello dell’Istituto, che è oggetto di un progetto proposto dall’associazione Legambiente e finanziato dalla Regione Puglia, attraverso Puglia Capitale Sociale 3.0, avviso finalizzato allo sviluppo della cittadinanza attiva e alla promozione del welfare di comunità, e cofinanziato dal Comune di San Giovanni Rotondo, Coop. Atena e che coinvolge una fitta rete di Istituti scolastici, associazioni e numerosi volontari coinvolti.

Un intervento che sarà possibile effettuare grazie a proposte, e pratiche creative, di progettazione condivisa con gli abitanti del quartiere e con le scuole. Il progetto  RE.SP.I.R.O.(Recupero Spazi Inclusivi, di Resilienza e Ospitalità) di prossima presentazione ufficiale alla città, riguarda lo spazio verde residuale attiguo al Centro Polivalente “Emma Francavilla”, il centro è quotidianamente frequentato da persone diversamente abili e anziani.

Le idee pervenute dagli alunni si sono concretizzate nella proposta di tre spazi all’interno dei quali inserire  vari percorsi. “Area della convivialità”, spazio nel quale le persone possano trascorrere del tempo insieme per giocare, fare piccole attività e lavori; “Orto nostro”,la realizzazione dell’orto, oltre a consentire la partecipazione degli abitanti del quartiere per la cura, consente agli ospiti del centro di compiere attività per facilitare l’autonomia; “Sensi e sensazioni”, percorso pensato per amplificare le sensazioni tattili. Gli alunni hanno realizzato un plastico di studio progettuale e un video per raccontare nei dettagli le proposte.

Inoltre il plastico progettuale è stato presentato al concorso “La città che vorrei”, MiC – USR Puglia Ambito Territoriale Foggia-Università di Foggia, ed  è stato premiato con la motivazione: “premio assegnato al plastico elaborato per il suo carattere multidisciplinare, creativo e innovativo”, con la votazione “30 e lode”. La premiazione è avvenuta martedì 23 maggio nell’ambito del FRI 2023, Festival della ricerca e dell’innovazione organizzato dall’Università di Foggia,presso l’Aula Magna dell’Ateneo.