PRESEPE VIVENTE DI RIGNANO GARGANICO

0
428

L’Associazione Presepe Vivente di Rignano Garganico chiude la XVIII edizione con un bilancio più che positivo. I Re Magi hanno portato con loro, oltre ai doni per il Bambinello e le caramelle per i più piccini, anche temperature decisamente invernali, ma questo non ha fermato i volontari che hanno accolto i tanti visitatori nelle botteghe allestite in maniera da riprodurre la vita contadina degli anni ’30.

Quest’ultima edizione ha registrato il tutto esaurito in termini di visite. In migliaia, infatti, si sono riversati nelle viuzze del centro storico di Rignano, portando gran beneficio a tutto il paese.

Sono orgoglioso del lavoro svolto – afferma il presidente dell’associazione, Giuseppe Palladino – e devo ringraziare non solo chi mi ha preceduto nelle edizioni passate, ma anche chi mi ha accompagnato in questa edizione, a cominciare dai membri dell’Associazione, alle comparse, alle varie associazioni di Protezione Civile, tutti volontari ci tengo a ribadirlo. Naturalmente un ringraziamento va a chi ci sostiene, all’Ente Parco Nazionale del Gargano e al Comune di Rignano Garganico. Raccogliamo – continua Palladino – i frutti del gemellaggio con il Presepe di Deliceto e con quello di Canosa di Puglia, nonché dell’inserimento nella Rete dei Presepi di Puglia, un grande progetto della Regione Puglia per la promozione di un turismo destagionalizzato. Questo non significa che possiamo cullarci sugli allori, ma dobbiamo cercare di dare sempre il massimo, affinché la manifestazione continui ad affascinare sempre più visitatori”.

La XVIII edizione si è conclusa con un bellissimo momento di comunità e fede nella Chiesa Madre, dove, su invito del parroco don Nazareno Galullo e dell’Associazione, tutti i figuranti, unitamente al sindaco, Vito Di Carlo, si sono raccolti in preghiera attorno a Gesù Bambino, intonando i più bei canti natalizi.

L’Associazione Presepe Vivente ringrazia le comparse, i volontari delle varie associazioni di Protezione Civile, le forze dell’ordine, le aziende, i mass media, l’Ente Parco Nazionale del Gargano, il Comune di Rignano Garganico, la popolazione tutta, ma soprattutto i tantissimi visitatori che di anno in anno scelgono questa manifestazione.

Arrivederci alla prossima edizione! (COMUNICATO STAMPA)

Invia una risposta