PRESEPE VIVENTE ALLA CHIESA DEL CONVENTO, APPUNTAMENTO ALLA 2^ EDIZIONE

0
512

Nasce lo scorso Natale il primo Presepe Vivente organizzato dalla Parrocchia di Santa Maria delle Grazie all’interno del vecchio convento con tantissimi figuranti in costume d’epoca i quali, con dedizione, fede, tanta pazienza e buona volontà, ma soprattutto cuore, hanno accolto più di 5 mila visitatori riproponendo gli antichi mestieri del passato.

Il Presepe è stato un vero e proprio “cammino”, una sorta di pellegrinaggio, che si è snodato tra le cellette del Convento ed animato da soldati romani, da Erode con le odalische, da fabbri, calzolai, contadini, filatrici, massaie, tessitrici, osteria, canestrai, latteria, frutteria, spezie ed erbe e vasai: un popolo in stile “ora et labora” di S. Benedetto. Una contemplazione silenziosa da parte dei visitatori in un ambiente giustamente poco illuminato, oscurità, senso di mistero al centro di ogni cosa. Tanti figuranti che il visitatore ha incontrato lungo il cammino fino al Bambino Gesù, come un pellegrinaggio di fede come voleva San Francesco d’Assisi, il primo a fare il presepe, elemento caratteristico del santo Natale e alla introduzione del primo presepe con i “mestieri” di San Gaetano da Thiene. Poi la visita alla capanna del Bambino Gesù fuori la chiesa da parte dei Magi per impreziosire ancora di più una iniziativa nata in sordina ed esplosa nella sua realizzazione.

Una manifestazione che già si candida per essere ripetuta nel tempo grazie a Padre Antonio e a Padre Lorenzo.

Invia una risposta