PERCHE’ SAN NICANDRO NON ADERISCE AL BANDO DEI CARNEVALI STORICI DEL MIBAC?

0
309

PERCHE’ SAN NICANDRO NON ADERISCE AL BANDO DEI CARNEVALI STORICI DEL MIBAC?

E’ di qualche giorno fa la notizia che il Ministero dei Beni culturali ha assegnato, per il 2020, 763mila euro ai carnevali storici d’Italia. Nel decreto di assegnazione, per la regione Puglia, ci sono tre comuni: Fondazione Carnevale di Putignano, Comune di Gallipoli, Comune di Massafra che risultano beneficiari di 25 mila euro.

Obiettivo della iniziativa ministeriale è la valorizzazione della funzione da essi svolta per la conservazione e la trasmissione delle tradizioni storiche e popolari in relazione alla promozione dei territori, per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale e della Convenzione UNESCO sulla protezione e la promozione delle diversità culturali e per il riconoscimento delle espressioni di identità culturale e collettiva anche quando siano rappresentate da testimonianze immateriali.

Civico 93 già in passato ha invitato gli organizzatori di questo evento a partecipare al bando ministeriale di cui molti non sono nemmeno a conoscenza. Le condizioni per la partecipazione ci stanno tutte in quanto il carnevale di San Nicandro sembra avere tutti i requisiti per l’accesso ai contributi per la specificità dell’evento e per i suoi trascorsi storici (non deve essere dimenticato che la coppia “Pastor e Pacchiana” ha vinto il primo premio a Roma durante il periodo fascista).

Per il 2021 continuerà ad esserci il bando la cui data sarà meglio annotarla in rosso sul calendario da parte degli organizzatori e dell’assessorato al turismo per intercettare la pubblicazione e predisporre la documentazione necessaria che potrebbe essere anche precedentemente approntata.

MPC