OMAGGIO A VINCENZO ZACCAGNINO

0
845

La cappella del dott. Vincenzo Zaccagnino ieri era aperta e, sull’altare, appoggiato una composizione di bellissimi fiori. Un pensiero della Presidente dell’Asp Patrizia Lusi e dei dipendenti dell’ente.

Si è ripetuto anche quest’anno l’omaggio per un benefattore che ha voluto dare tanto a San Nicandro con una donazione immensa che, se ben amministrata negli anni, avrebbe certamente dato un suo contributo importante per l’economia locale. L’ente ha avuto periodi molto difficili e molte della amministrazioni che si sono succedute dall’inizio non avevano colto la reale possibilità di un rilancio del nostro territorio oltre, naturalmente, all’assolvimento dei fini istituzionali voluti dal dott. Zaccagnino. Tutta la politica deve farsi un “mea culpa” per non aver colto l’attimo di un risveglio economico che poteva essere a portata di mano.

Intanto quei fiori sull’altare della cappella sono un ringraziamento per quello che, ieri la Fondazione ed oggi l’Asp, rappresenta per i sannicandresi: una realtà economica che lavora per il sociale e un punto di riferimento con potenzialità molto forti.

In questo periodo il CdA dell’ente ha ripristinato i buoni mensa per un gran numero di famiglie indigenti i cui figli frequentano le scuole di San Nicandro, i buoni spesa sempre a favore di famiglie bisognose e un concorso per gli studenti della scuole superiori di San Nicandro

Importante, quindi, la presenza del Presidente Lusi alla tomba del benefattore Vincenzo Zaccagnino nella cappella gentilizia che contiene i resti di persone che hanno contribuito a scrivere la storia della nostra cittadina.