L’UNIFG CONTINUA A SFOGGIARE LA BELLEZZA, LE TAPPE DELL’INCLUSION FEST

0
93

L’Università di Foggia continua a disseminare bellezza ed inclusione. Le ultime due tappe dell’Inclusion Fest, un evento promosso dall’Università di Foggia per favorire l’inclusione sociale, hanno registrato un enorme successo con la partecipazione attiva di scuole, comunità accademica e cittadini. Attraverso laboratori, speech motivazionali e momenti di dialogo, si è promossa la cultura dell’inclusione e del rispetto delle diversità. Ma il Learning Sciences institute non si ferma e dà  già appuntamento ad altre città pugliesi.

L’Inclusion Fest, l’evento targato LSi e dedicato alla promozione dell’inclusione sociale e culturale, ha concluso con successo le sue ultime due tappe a Castelluccio dei Sauri il 6 aprile e a Monte Sant’Angelo il 10 aprile.

Dal laboratorio di teatro a cura dell’attore Michele D’Errico ai momenti culturali, passando per gli speech motivazionali e i momenti di dialogo con ospiti d’eccezione come la scrittrice ed influencer Sara Ciafardoni e Silvia Calcavecchia, Content creator e speaker motivazionale, anche le ultime due tappe si sono dimostrate ricche di stimoli e attività ed hanno visto grandissima partecipazione da parte di scuole, comunità accademica, docenti in formazione, associazioni e cittadini, che hanno preso attivamente parte al programma con flash mob, interventi e grande sostegno.

Organizzato dal Learning Sciences institute (LSi) dell’Università di Foggia, centro di ricerca coordinato dalla prof.ssa Giusi Antonia Toto, ordinaria di Didattica e Pedagogia speciale e delegata del Rettore all’Orientamento e alla Formazione insegnanti e formazione continua, l’Inclusion Fest ha rappresentato ancora una volta un importante momento di dialogo e sensibilizzazione sull’importanza dell’inclusione e del rispetto delle diversità. “Sono estremamente soddisfatta – dichiara la prof.ssa Toto, vera forza da cui il tutto ha preso forma – dei risultati ottenuti durante le tappe dell’Inclusion Fest. L’entusiasmo e l’attenzione dimostrati dalla comunità durante gli eventi confermano inequivocabilmente l’importanza vitale di promuovere una cultura intrinsecamente inclusiva. Questo riscontro tangibile ci sprona a perseverare nel nostro impegno a coinvolgere sempre più persone. L’obiettivo è trasmettere, con forza e convinzione, i valori fondamentali di rispetto e accettazione delle diversità. Il nostro motto #Sfoggiamolabellezza incarna non solo l’estetica, ma soprattutto l’essenza di una bellezza che risiede nell’apertura mentale, nell’inclusione e nell’amore reciproco. Continueremo pertanto a lavorare con rinnovato zelo e dedizione, affinché questi principi ispiratori possano radicarsi sempre più profondamente nella nostra comunità e oltre”.

Momenti istituzionali si sono alternati a concerti, da Leonardazzi & la sua band all’Associazione Jaco, spettacoli teatrali, come “Io-la rinasciata” messo in scena dalla Compagnia del giullare, e attività ideate per le alunne e gli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado, che si sono cimentati con le Bocce paralimpiche (a cura dell’A.S.D. I sogni dell’anima), ma anche con laboratori di creatività, comunicazione, empatia e musica a cura del team di ricerca LSi.

Il prof. Lorenzo Lo Muzio, Magnifico Rettore dell’Università di Foggia, ha commentato: “Sono profondamento orgoglioso dei risultati che abbiamo ottenuto con l’Inclusion Fest e del lavoro straordinario svolto dalla prof.ssa Toto e dal suo team. L’impegno profuso per promuovere l’inclusione sociale e culturale rappresenta un pilastro fondamentale per la nostra comunità accademica e per la società nel suo complesso. In questo contesto, l’Università di Foggia rinnova il proprio impegno a sostenere e incoraggiare iniziative come questa, che sono catalizzatori essenziali per la costruzione di una società più inclusiva e solidale. Siamo determinati a continuare sulla via della sensibilizzazione e dell’azione concrete che favoriscano un ambiente accogliente e rispettoso delle diversità, ponendo così le basi per un futuro in cui ogni individuo abbia pari opportunità di crescita e realizzazione”.

Il centro di ricerca LSi si impegna a continuare il suo lavoro di promozione dell’inclusione sociale e culturale attraverso nuove tappe dell’Inclusion Fest disseminate lungo tutto il territorio regionale, dal Gargano alla provincia di Bari fino a raggiungere il Salento. Grazie all’impegno e alla partecipazione di tutti coloro che hanno preso parte all’evento, l’Inclusion Fest si conferma come un’iniziativa fondamentale per la costruzione di una società più inclusiva e solidale. La prof.ssa Annamaria Petito, ordinaria di Psicologia clinica e delegata del rettore alle Politiche di Genere e di Inclusione, ha commentato: “Eventi come questo permettono alla nostra università e al nostro territorio di fare un passo significativo verso la creazione di un ambiente accogliente e inclusivo per tutti. La sensibilizzazione sulle tematiche legate alla disabilità e all’inclusione è fondamentale per promuovere una società più equa e solidale ed è per questo che abbiamo scelto di sostenere pienamente questa e tutte le iniziative promosse dal team di ricerca LSi, continuando, al contempo, a lavorare incessantemente per garantire pari opportunità ai nostri studenti”.

Anche il prof. Giorgio Mori, ordinario di Istologia e  delegato alla Didattica e al Placement, ha riflettuto su quanto sia fondamentale garantire l’inclusione per le studentesse e gli studenti dell’ateneo foggiano e di tutto il territorio: “L’Inclusion Fest ha offerto e continuerà ad offrire un’importante occasione di riflessione e confronto sulle modalità di insegnamento e apprendimento inclusivo. Momenti come lo spettacolo teatrale della compagnia del Giullare o il concerto, poi, di Leonardazzi e la sua band, permettono di comprendere ancora più a fondo come la diversità sia una risorsa preziosa che arricchisce la società nel suo complesso. L’Università di Foggia, per questo, ha il compito di promuovere pratiche didattiche innovative e inclusive per garantire un’educazione di qualità per tutti gli studenti”

Per ulteriori informazioni e per restare aggiornati sulle prossime tappe dell’Inclusion Fest e su tutte le iniziative promosse dal LSi, seguite i canali ufficiali del LSi @learningscienceinstitute o scrivete a learningsciencesinstitute@unifg.it