LA SO.GE.T DI SANNICANDRO AGISCE IGNORANDO LEGGI E BISOGNI DEI CITTADINI

0
492

La polemica sulla società di riscossione dei tributi SO.GE.T di Sannicandro continua ad agire di “testa sua” calpestando leggi ed esigenze dei cittadini.

Con la famiglia abito a Padova e paghiamo la Tari sulla seconda casa in proporzione con gli altri coeredi dell’appartamento in Sannicandro.

Stiamo pagando la Tari con penalità in quanto la pratica della successione non è ancora completata e per questo non versata la TARI da anni in arretrati.

In questi giorni ci sono giunte tre notifiche di accertamento TARI per ben tre anni consecutivi: dal 2014 al 2016 e poi pagare anche per il corrente anno! Per la fretta di accaparrare profitti in quanto in scadenza contrattuale, direi, finalmente!

Con la ingiunzione di una somma importante. Negli anni precedenti, l’ufficio tributi del Comune, inviava da pagare una cartella notifica relativa a singolo anno per non appesantire il bilancio familiare del contribuente.

E’ legittimo che una Società privata, in questo caso complice il Comune che non vigila, imponga con cartella esattoriale, il pagamento contestuale di tre anni consecutivi?

Da Padova apprendo che la Società SOGET è molto chiacchierata anche sotto l’aspetto penale e dall’ANAC di Cantone. Ma l’attuale amministrazione comunale non interviene! Che bello far politica in questo modo!

Ma, tant’è, l’attuale amministrazione comunale non interviene a difesa dei suoi cittadini, limitandosi ad affermare che ha ridotto la tariffa TARI rispetto alle precedenti.

La riduzione è di solo un euro “bucato” direbbe Sergio Leoni regista di tanti film Western.

Michele Russi