LA “GRAVA GRANDE” DI SAN NICANDRO

0
669

Come arrivarci

Strada carrozzabile San Marco in Lamis-San Nicandro Garganico 250 metri oltre il chilometro 16, si imbocca una strada asfaltata (ubicata a destra della carreggiata) che dopo 5 chilometri termina in una cava di pietra in contrada Mormoramento. Lasciata l’auto, si prosegue a piedi per circa un chilometro in direzione NNE aggirando un canalone contribuente della Valle Cazzilli.

La marcia di avvicinamento è resa difficoltosa per la rilevante presenza di cespugli di rovi e la cavità malgrado l’ampio imbocco è di difficile reperimento a causa della fitta vegetazione.

Descrizione

Si tratta di un antico inghiottitoio, oggi completamente fossile, impostato su una faglia a direzione NO-SE.

L’ampio ingresso della voragine segna l’inizio di un salto verticale profondo circa 30 metri. Alla base del pozzo una ripida china detritica conduce dopo 25 metri al termine della cavità. Quest’ultima parte presenta un fondo pianeggiante costituito da sedimenti argillosi.

La cava è caratterizzata da numerose concrezioni calcitiche purtroppo parecchio danneggiate, sembra, da alcuni locali che anni addietro con mezzi di fortuna si erano calati nella voragine facendo razzia di stalattiti.

  1. Mazza – A. Pagliani