IL TEATRO VERDI MERITA DI ESSERE “MONUMENTO NAZIONALE”

0
71

Il Teatro Giuseppe Verdi di San Severo non è stato riconosciuto “Monumento Nazionale” nel provvedimento approvato dalla Camera dei Deputati. Il titolo è stato riconosciuto unicamente al Petruzzelli e al Piccinni di Bari, al Curci di Barletta e all’Apollo e al Politeama di Lecce. Sono 408 i teatri di tutta Italia che hanno ricevuto tale riconoscimento. Siamo stati esclusi da un fondamentale riconoscimento utile alla richiesta di finanziamenti e all’attrazione turistica poiché tra i requisiti richiesti c’era il vincolo dei 100 anni di storia. Il nostro Teatro, invece, venne inaugurato il 9 Dicembre 1937.

Mi appello a tutti i deputati e senatori del nostro territorio e, in particolare, alla nostra concittadina onorevole Carla Giuliano affinché possa essere riportata l’attenzione di Camera e Senato su questi importanti requisiti che non rendono giustizia a importanti monumenti, di fatto nazionali, come il nostro Teatro.

Mi sono già rivolta personalmente, in modo particolare, allo stimatissimo senatore Roberto Marti, presidente della VII Commissione permanente del Senato, Cultura e patrimonio culturale, istruzione pubblica, ricerca scientifica, spettacolo e sport, affinché accolga le mie istanze non per mero campanilismo ma per ragioni di giustizia storica e culturale.

Desta amarezza, tuttavia, il silenzio sul tema dell’Assessore alla Cultura di San Severo. Si era attivata per scongiurare questo ennesimo fallimento?

Abbiamo presentato una interrogazione che sarà discussa nel prossimo Consiglio Comunale per chiedere le motivazioni della mancata valorizzazione del nostro Teatro in questi ultimi dieci anni di amministrazione Miglio. Perché l’Assessore Iacovino non ha mai pensato e programmato una stagione lirica in quello che è uno dei principali teatri lirici riconosciuti del Sud-Italia?

È stato avviato l’iter per il riconoscimento dell’”interesse culturale” per il nostro principale luogo della cultura cittadina? Sono stati richiesti ed utilizzati finanziamenti pubblici per le programmazioni artistiche?

Fiduciosa, confido nella revisione del documento affinché il nostro Teatro venga riconosciuto ufficialmente come monumento nazionale, essendolo di fatto già nella storia, nella cultura e nell’animo di tutti noi sanseveresi.

Lidya Colangelo – Candidata Sindaco, Alternativa Civica – La Città che vorrei