IL SANNICANDRESE CHE FONDO’ UNA CITTA’: ALESSANDRO MASTRO-VALERIO

0
176

 Emigrato in America dove a Chicago, nell’Illinois, fondò “LA TRIBUNA ITALIANA TRANSATLANTICA” in calce alla quale si firmava “Il Chevalier Trans-Atlantico”, giornale stampato prettamente ad uso della fiorente colonia di emigranti paesani.

Alessandro Mastro-Valerio era un immigrato italiano e residente a Hull-House. Giunto a Hull-House con la sua famiglia all’inizio degli anni 1890, lavorò a stretto contatto con Jane Addams per ospitare “Notti italiane” a Hull-House.

Lui e i suoi familiari erano anche direttori di club italiani sponsorizzati da Hull-House, come il Mazzini e Maraquete Youth Club e il Circolo Italiano.

Mastro-Valerio era radicale, era proprietario ed editore della rivista radicale La Tribuna Transatlantica e scriveva articoli sugli immigrati italiani. Altri immigrati italiani radicali incontravano spesso Mastro-Valerio a Hull-House e formarono il Giordano Bruno Club. Il club faceva spesso campagne contro John Powers, il capo del rione, e le chiese cattoliche della zona. Grazie alle azioni di questo club, Hull-House si guadagnò la reputazione di essere radicale e anticattolica. Jane Addams ha successivamente concluso il suo coinvolgimento con il club di Mastro-Valerio.

Alessandro Mastro-Valerio fondò la colonia agricola italiana di Daphne, contea di Baldwin, Alabama, nel 1888 ed una comunità anglosassone ben radicata si estendeva lungo la baia. Ma la sua forte dipendenza dai trasporti via acqua (non esisteva una facile via terrestre da Mobile alla Dafne) soffocò l’espansione occidentale.

Daphne, Alabama: il suo nome affonda le sue radici nella mitologia greca, la sua identità intrisa della cultura italiana. Gli immigrati con nomi come Luigi, Domenico, Giuseppe, Vittorio e Salvatore furono attirati lontano dalle comunità minerarie dell’Illinois e del Michigan dal clima temperato e dai terreni a prezzi accessibili. Sono venuti per coltivare, per creare ricchezza per le loro famiglie. E nel frattempo hanno costruito una fiorente comunità, soprattutto grazie alla visione di un uomo: Mastro-Valerio che morì nel 1944.

Quando Alessandro Mastro-Valerio fondò la colonia agricola italiana della contea di Baldwin nel 1888, una consolidata comunità anglosassone si estendeva lungo il litorale. Oggi parla con i numerosi discendenti delle famiglie italiane originarie della zona e ascolterai le storie di privazioni, duro lavoro e infine successo dei loro antenati.

Questi i padri fondatori della colonia italiana (lista compilata da Maria Guarisco): 1888 Alessandro Mastro-Valerio — Fondatore, 1889 Domenico Trione, 1889 Cesare Castagnolli, 1889 Domenico Castagnolli, 1891 Cipriano Allegri, 1891 Paolo Napolillo, 1893 Michele Berga, 1893 Modesto Joe Berga, 1894 Antonio D. DeFlippi, 1894 Giacomo DeFlippi, 1894 Giorgio Marco, 1894? Giuseppe Latini, 1894? Salvatore Latini, 1894 Camillo Rossi, 1894 Romeo Taglibue, 1896 Vittorio Lazzari, 1896 Celeste Pintarelli, 1897 Giacomo Rolando, 1897 Luigi Boni, 1897 Francesco Manci, 1897 Epifanio Pilato, 1898 Angelo Corte, 1898 Costante Bertagnolli, 1898 Giovanni Predazzer, 1902 Alessandro Bertolla, 1904? Antonio Polizzi, 1905 Agostino Guarisco, 1909 Giuseppe Drago, 1911 Giuseppe Cometti, 1928 Calogero Guarisco.