EDITORIALE DELLA DOMENICA.  SAN NICANDRO PUO’ ESSERE UN PRODOTTO TURISTICO?

0
446

Sarà forse l’avvento dell’estate ma si fa un gran parlare di turismo a San Nicandro. Si è convinti che anche la nostra cittadina può avere un suo sviluppo turistico anche a breve termine perché ci sarebbero tutte le condizioni per raggiungere questo ambito traguardo che valorizzerebbe, e non di poco, il nostro territorio.

Non credo possa esserci qualcuno che non sia d’accordo con questo obiettivo ma, se proviamo a farci qualche domanda, sicuramente qualche riflessione è opportuno farla.

Per fare di San Nicandro un prodotto turistico non basta disporre di un territorio o di un bene potenzialmente vocato ma occorrono altre variabili come l’esistenza di mercati, ovvero di persone disposte a spendere denaro e tempo per dare risposta ad un bisogno di consumo turistico.

Il prodotto turistico di San Nicandro deve contenere almeno quattro componenti: attrattive, trasporti, alloggi e divertimenti. La componente “attrattive” (naturali, storico-culturali, ambientali, artistiche) orienta la scelta del turista per un particolare genere di prodotto e la nostra cittadina ne può offrire molto. La componente “servizi” è costituita da alberghi, alloggi, campeggi, villaggi, ristoranti, bar, impianti sportivi, negozi, ecc. Su questa componente San Nicandro non ha attualmente servizi sufficienti per poter competere. Poi, ancora, strade, ferrovie, aeroporti ed, infine, l’”immagine”, cioè l’impressione che si ha di una destinazione turistica. L’immagine di una destinazione è un fattore chiave nel processo decisionale di scelta ed ha un ruolo cruciale nella scelta. Ed anche su quest’ultima componente occorre fare ancora molti passi avanti.

Insomma, San Nicandro risponde solo in parte a queste richieste del turista e, quindi, occorre un piano d’azione per raggiungere nel tempo l’obiettivo della valorizzazione, un piano di marketing territoriale, in cui è necessario pianificare definendo le linee strategiche, le azioni, le aree e gli ambiti di intervento.

Ma chi sono i soggetti coinvolti nel processo di valorizzazione territoriale? E’ un compito che può svolgere solo l’amministrazione comunale con il coinvolgimento di un’equipe che comprenda tutti gli attori interessati alle varie tematiche in gioco.

Se si vuole costruire il futuro turistico di San Nicandro bisogna partire oggi e fare delle scelte lungimiranti. Il momento sembra propizio in quanto, almeno per quel che riguarda la località di Torre Mileto, si parla di una transazione tra il nostro comune e la proprietà del terreno in cui insiste il vecchio tratturo che attraversa il villaggio turistico per porre fine ad un contenzioso che dura da tantissimo tempo. Sicuramente l’amministrazione comunale avrà valutato i vantaggi per uno sviluppo di quella zona che deve essere inserita in uno schema più ampio che riguarda l’intero territorio della nostra cittadina.

Il Direttore