DELL’ERBA: “LA POLITICA SANITARIA PUGLIESE E’ DA OMICIDIO VOLONTARIO”

0
383

Il consigliere regionale Paolo Dell’Erba torna ad evidenziare i gravi ritardi per le prestazioni sanitarie al Policlinico Riuniti, come per la risonanza magnetica o per la tac.

“Chi non può permettersi prestazioni sanitarie a pagamento rischia di fare una risonanza magnetica o una tac al Policlinico Riuniti di Foggia dopo 9 mesi con conseguenze gravissime. Si investono soldi in strutture e poi non siamo in grado di garantire gli esami fondamentali che possono accertare mali importanti come i tumori”.

Il consigliere regionale Paolo Dell’Erba si rivolge all’assessore regionale Palese e al governatore della Puglia Emiliano: “In questo periodo la gente ha difficoltà a mettere il piatto a tavola figuriamoci a pagare dalle 150 alle 200 euro per una risonanza. Altro che omicidio colposo, la politica di questa maggioranza è da omicidio volontario. Valuterò con gli altri consiglieri di questa bistrattata provincia se fare l’ennesima interrogazione consiliare che, purtroppo, fino ad oggi hanno prodotto solo false speranze dalle risposte dell’assessore di turno”.