COMUNICATO STAMPA DELL’ON. NUNZIO ANGIOLA

0
281

Sulla proposta del presidente Michele Emiliano di istituire un “organismo istituzionale che si affianchi al Commissario, un organismo speciale, che si affianchi al Commissario per sostenerlo in tutte quelle attività che hanno natura politica” è intervenuto l’On. Nunzio Angiola di Azione.

“Quella di Emiliano è una insolita sensibilità politica su cui riflettere con accuratezza e attenzione. A Foggia, la Commissione straordinaria ha bisogno di una sola cosa, che nessuno contrasti la sua opera, per come prevista dalla legge. I commissari sono governativi, perché nominati dal Governo, e far passare l’idea che ci sia un regime di tutela è estremamente rischioso. Rifletta bene il Presidente Emiliano. L’ipotesi di un organismo speciale si presta a diverse chiavi di lettura e le conseguenze che un intervento maldestro da parte della Regione  potrebbe avere, in termini di credibilità dell’azione commissariale, possono essere molto delicate, soprattutto in una terra problematica come la nostra. Mi metto nei panni della Commissione che deve gestire il Comune. Al posto del presidente Emiliano, starei molto, ma molto, attento a non compiere passi falsi.

Se la Regione avesse voluto  dare un impulso al Comune di Foggia, anche in termini di presidio della legalità, avrebbe dovuto pensarci prima. Ma non mi risulta che abbia fatto qualcosa al riguardo. La questione dell’inquinamento mafioso e criminale al Comune di Foggia  risale nel tempo, non è certo una cosa degli ultimi tempi.

Se poi si ipotizzasse un tavolo, ministero, regioni e prefetture, per affrontare questioni di questo tipo, relativamente a tutti i comuni nelle medesime condizioni, magari con una idonea e appropriata copertura legislativa, questa sarebbe un’altra storia”.