APERTA LA CRISI AL COMUNE DI SAN NICANDRO

0
239

Mentre è ancora il corso il consiglio comunale, la novità più importante è stata l’apertura della crisi politica dell’attuale amministrazione comunale. Infatti, prima della discussione degli accapo all’ordine del giorno, il sindaco Costantino Ciavarella ha ufficialmente annunciato che c’è un vuoto nella maggioranza di governo e “non si può andare più avanti così’”. In qualità di primo cittadino annuncia già che da lunedì prossimo stilerà un calendario di consultazione con tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione per valutare la possibilità anche di una nuova maggioranza. Questa decisione è stata presa per dare a San Nicandro una amministrazione unita e capace di risolvere i problemi.

Sia il consigliere Tancredi che il consigliere D’Ambrosio hanno preso atto della dichiarazione condividendo il difficile momento amministrativo. Occorre superare questa situazione per evitare il più possibile il commissariamento dell’ente. Utile quindi l’appello del sindaco che ufficialmente dichiara una crisi in atto e che bisogna fare tutto il possibile per superare questa difficile situazione.

Il sindaco Ciavarella ringrazia gli intervenuti per aver raccolto l’appello e ribadisce che bisogna fare di tutto per le necessità della nostra cittadina. Un accordo se veramente la volontà di farlo.

Anche il Presidente del consiglio De Luca è solidale con il sindaco precisando che la crisi non è affatto voluta da chi è presente in consiglio comunale e quindi rivolge anche lui un appello a tutta la politica per risolvere questa difficile situazione che può far danno solo a San Nicandro.

Dello stesso tenore, l’intervento del consigliere La Torre che ribadisce di pensare ai sannicandresi ed evitare  il commissariamento del nostro comune e le elezioni anticipate.