ALL’OSPEDALE CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA MENO PERSONALE IN FUTURO

0
283

Nota del consigliere regionale di Forza Italia, Napoleone Cera.

“Non ci lasciamo affascinare dalla bellezza delle parole, quando i numeri raccontano una realtà ben precisa: con i pensionamenti e un turn over che si attiverà solo per il 35% delle posizioni, ci saranno 300 dipendenti in meno nell’ospedale “Casa sollievo della sofferenza” di San Giovanni Rotondo. E’ quanto è emerso durante l’audizione che ho richiesto in Commissione sanità. Il direttore generale della struttura ha definito il meccanismo “uso intelligente del turn over”, ma che tradotto significa: meno personale nell’ospedale più i riverberi occupazionali sull’indotto.

Sulla questione della riduzione dei posti letto, la teoria esposta è la seguente: poiché a “Casa sollievo” si supera la media regionale e nazionale della degenza media dei pazienti, puntiamo a ridurla e, di conseguenza, il taglio ai posti letto sarà “indolore”.

E ancora: si prevedono per i prossimi anni 51 milioni di euro di prestazioni erogate in più (come riuscirci non è dato saperlo, visto che ci sarà meno personale in servizio). Non ci accontentiamo, quindi, di queste risposte: innanzitutto perché sono deludenti, specie per quanto concerne il personale; poi perché vogliamo verificare se ci sarà effettivamente un potenziamento dei servizi erogati.

L’ospedale di San Pio è un’eccellenza per la Puglia e per l’Italia e la sua mortificazione danneggerebbe enormemente la popolazione del Gargano, che potrebbe essere costretta, in caso di depauperamento, a percorrere centinaia di chilometri per raggiungere un ospedale. Non lo consentiremo”.