A SAN NICANDRO TORNA LA “PASSIONE VIVENTE”

0
564

Ritorna l’atteso appuntamento della “Passione vivente” organizzato dalla Parrocchia di Santa Maria delle Grazie. Un evento di indiscussa valenza culturale che la parrocchia ha ideato e che unisce la teatralità della rappresentazione scenica con la religiosità insita nei passi del Vangelo.

Quest’anno, come sempre, ci sono delle novità. Sarà data essenzialità a tutte le stazioni della Via Crucis. La partenza della manifestazione sarà in una strada dietro l’edificio scolastico di Piazza IV Novembre con l’arrivo di tutti i figuranti al Parco della Rimembranza con la crocifissione, la deposizione del Cristo e il santo sepolcro.

La “Passione vivente” di San Nicandro può senza dubbio essere inserita tra le manifestazioni religiose dei riti della settimana santa a livello regionale in un programma complessivo del periodo pasquale che coinvolga tutte le confraternite locali e le altre parrocchie nella speranza che continui nel tempo.

Il rammarico è dato, invece, dalla cancellazione della rappresentazione del “Presepe vivente” che i sannicandresi, ma anche i tanti visitatori venuti da altre cittadine, ricordano come qualcosa di veramente affascinante perché inserito in un ambiente unico che regalava un atmosfera quasi irreale tra lo stupore, la curiosità e tra la magia di quelle mura del convento che, purtroppo, ha gravi problemi strutturali e quindi dichiarato inagibile e inutilizzabile.