“VILLAGGIO DI BABBO NATALE”, ECCO LA VERA NOVITA’ DELL’EVENTO NATALIZIO

0
744

La vera novità della terza edizione del “Villaggio di Babbo Natale”? Lo spirito di collaborazione che è emerso tra associazioni, singoli cittadini e amministrazione comunale in occasione dell’organizzazione dell’evento. Tutte le associazioni i singoli cittadini interpellati dall’Associazione “Oro tra le mani” hanno risposto con grande entusiasmo all’invito, senza esitazione, mettendosi subito all’opera con idee e proposte.

Ad unire le forze sono state la Pro Loco di San Nicandro con l’organizzazione della tombola vivente il cui ricavato sarà devoluto in beneficienza, il Moto Club Briganti del Gargano con l’organizzazione del moto raduno al Villaggio, l’associazione Esperanza che realizzerà diverse opere in cartapesta, singoli cittadini tra cui Francesca Lo Bianco con lo spettacolo della danza del fuoco, Patrizia del Bianco che realizzerà alberi di Natale e Babbi Natale con pneumatici, Carmela Marinacci che realizzerà il letto di Babbo Natale e diversi camini del Villaggio, ancora Nazario Di Lella che realizzerà il bosco incantato degli Elfi, Enzo Mastrolorito con il presepe, Carmine con diverse strutte in legno, Francesco De Rosa per averci messo a disposizione il Castello, poi il Pozzo di San Patrizio che ogni anno mette a disposizione l’arredo per la casa di Babbo Natale. Infine le ragazze della Palestra Fitness Evolution che si esibiranno sotto le dritte dell’insegnante Anna Concetta Panizio.

E’ bello vederli tutti al lavoro per un obiettivo comune, è bello vederli entusiasti, è bello vedere donare il proprio tempo, le proprie idee, la propria fantasia, le proprie doti per regalare un magico Natale a tutta la comunità. E’ uno spettacolo che tocca il cuore, una emozione grandissima che fa dimenticare tutte le fatiche e le preoccupazioni che l’organizzazione di un evento comporta. E’ da mettersi in gioco gratuitamente per un obiettivo comune.

Non sono, tuttavia, mancati gli aiuti economici e morali della comunità. In molti si sono adoperati per la vendita dei biglietti della lotteria il cui ricavato sarà utilizzato per l’allestimento del Villaggio e per gli spettacoli e le attrazioni che animeranno le 12 serate. Tutti si sono messi in gioco, dalle attività commerciali che hanno accettato con entusiasmo la vendita dei biglietti, ai singoli cittadini che hanno venduto biglietti ad amici e parenti.

Uno dei nostri obiettivi era proprio quello di far nascere, crescere e sviluppare un senso di appartenenza, un sentirsi parte integrante e necessario di un qualcosa che appartenesse a tutta la comunità. C’è ancora molta strada da fare, ma è già un primo grande passo. E’ questo forse il vero senso del Natale, collaborare, sostenersi e condividere e noi non avremmo potuto realizzare questo magnifico evento senza nessuno di loro, ognuno di loro è un pezzo del magnifico puzzle intitolato “Il Villaggio di Babbo Natale”.

Da parte di tutti i membri dell’Associazione “Oro tra le mani” un grazie di vero cuore.