VERSAMENTO SALDO IMU 2023

0
407

Lunedì 18 dicembre è il termine ultimo per pagare il saldo IMU 2023 per l’imposta sugli immobili, diverse dalla casa di abitazione, sottraendo l’importo già versato a giugno come acconto.

L’acconto era dovuto sulla base di aliquote e detrazioni deliberate per l’anno precedente (2022), mentre il versamento del saldo viene determinato sulla base delle aliquote deliberate per l’anno corrente 2023 entro il 14 ottobre c.a. e pubblicate sul sito del MEF entro il 28 ottobre scorso; in caso contrario, anche il saldo sarà calcolato sulla base delle aliquote dell’anno precedente (2022).

Verificare puntualmente le deliberazioni comunali disponibili o rivolgersi al Comune ove è ubicato l’immobile o consultare il sito internet del MEF:

http://www1.finanze.gov.it/finanze2/dipartimentopolitichefiscali/fiscalitalocale/IUC_newDF/sceltaregione.htm

 Dal 2023 sono esentati dal pagamento dell’IMU gli immobili occupati in modo abusivo, se il proprietario ha presentato regolare denuncia, secondo le modalità individuate da apposito decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Chi deve pagare l’IMU: proprietari di fabbricati, aree fabbricabili e terreni situati nel territorio dello Stato; titolari di diritti reali (usufrutto, uso e abitazione) sui precedenti beni immobili; titolari del diritto di superficie (superficiario) e del diritto di enfiteusi (enfiteuta); utilizzatori di immobili insistenti su aree demaniali in concessione (concessionario); il genitore (ex coniuge) non assegnatario in caso di separazione o divorzio o il genitore (ex coniuge) assegnatario della casa coniugale, ma non affidatario dei figli o con figli maggiorenni e autosufficienti.