UN MANFREDONIANO DIRETTORE TECNICO DELLA FIDAL

0
59
Roma 02/10/2018 Conferenza stampa Fidal presentazione suono DT Foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Fidal

Antonio La Torre, classe 1956 nato a Manfredonia, residente a Milano è il nuovo direttore tecnico di tutte le Nazionali della Federazione Italiana di Atletica Leggera. L’incarico è stato deliberato dal Consiglio Federale dello scorso 28 settembre. Nel curriculum di Antonio La Torre oltre ad una intensa attività accademica, è docente associato di diverse discipline inerenti l’allenamento, e all’attività divulgativa spiccano i risultati da allenatore di Ivano Brugnetti, seguito da La Torre per oltre 20 anni e che con lui ha raggiunto i traguardi del titolo mondiale della 50km a Siviglia 1999 e dell’oro olimpico della 20km ad Atene 2004,  Raffaello Ducceschi (5° nella 50km alle Olimpiadi 1984), Giuseppe De Gaetano (6° nella 50km ai Mondiali 1991) e Alessandro Gandellini (7° nella 20km alle Olimpiadi 2000). “Ci metto la faccia. Non sono un rifondatore e nemmeno un riformatore dell’atletica italiana. Ho soltanto 20 mesi di lavoro da qui alle Olimpiadi. Faccio mie le parole che un grande campione e un grande uomo come Franco Sar ripeteva sempre: lo sguardo deve essere alto, oltre l’orizzonte. Perché è importante saper guardare lontano ed è questo lo spirito che dovrà animare questa squadra”. Queste le sue parole subito dopo aver appreso dell’incarico conferitogli.

Ad Antonio La Torre, vanno le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro di tutta l’atletica foggiana.

Raffaele Luciano