SAN NICANDRO, RIPARTE LA NUOVA FASE DEL PARTITO DEMOCRATICO

0
249

Nell’ambito dello svolgimento del congresso nazionale del Partito Democratico anche il circolo “E. Berlinguer” di San Nicandro Garganico ha tenuto, nelle serate del 9 e 10 febbraio il suo congresso di circolo dedicato all’analisi della situazione sullo stato del partito si a livello nazionale che locale. Proprio la differente situazione ( a livello locale forza principale di governo della città e, a livello nazionale, forza di opposizione al governo di destra) ha consigliato di dividere il congresso in due distinte fasi. La sera del 9 febbraio dedicata allo stato organizzativo, politico e del rapporto  con il governo della città.

Numerosi gli interventi che hanno evidenziato come, nel corso degli anni, sia venuto, sempre più meno, nonostante la vittoria alle elezioni amministrative dell’ottobre 2021, il legame fra il partito ed il “suo popolo”. Una crisi che non ha riguardato solo il circolo di San Nicandro Garganico ma che ha investito, più complessivamente il partito a livello provinciale, regionale e nazionale. E proprio alla luce della presa di coscienza di questa difficile situazione in tutti gli appassionati interventi si è rappresentata la forte richiesta di una svolta sia organizzativa che di elaborazione politica. Proprio questa esigenza ha condizionato anche la discussione intorno alla formazione del nuovo gruppo dirigente e all’elezione del segretario di circolo che dovrà guidare il processo costituente del nuovo PD a San Nicandro Garganico.

Alla fine della discussione si è, all’unanimità, convenuto di dotare il circolo di un gruppo dirigente forte, coeso e che vedesse al suo interno diverse figure che rappresentassero le diverse generazioni e con la presenza anche di persone che nel corso degli anni si erano allontanati dalla politica e che in questa si sono detti disponibili a dare una mano per aiutare il nuovo gruppo dirigente a provocare quella svolta, sia politica che culturale, di cui la città ha estremo bisogno.

Anche la conferma di Costanzo D’Amaro a segretario del Circolo si inquadra nell’ottica di garantire rinnovamento e continuità nella gestione del processo costituente e, grazie anche al suo ruolo di consigliere comunale, nel rapporto con l’amministrazione comunale. Un rapporto che non dovrà essere di appiattimento sull’attività amministrativa ma di elaborazione  autonoma di temi di interesse generale e di supporto all’attività amministrativa. Anche il ritorno all’interno del partito di compagni e compagne di Articolo 1 deve diventare elemento positivo per l’arricchimento politico dell’intera comunità democratica di San Nicandro Garganico.

Particolarmente positivo è stato il clima sereno e disteso nel quale si è svolto il dibattito. La serata del 10 febbraio è stata, invece, dedicata alla discussione alla discussione sulle mozioni a sostegno dei quattro candidati alla carica di segretario nazionale del Partito Democratico: Stefano Bonaccini, Elly Schlein, Gianni Cuperlo e Paola De Micheli. Anche qui dopo la presentazione delle mozioni da parte di Pallante Grazia Pia,per la mozione Bonaccini, Angelo Giordano per quella di Schlein e Matteo Di Sipioper Gianni Cuperlo numerosi ed appassionati sono stati gli interventi a sostegno dei diversi candidati. Tutti tesi non a dividere ma a valorizzare le risorse umane che questo partito è ancora in grado di mettere in campo, Quindi interventi non contro ma per contribuire a far nascere un nuovo futuro che guardi più alle persone e meno al potere. La richiesta di una forte azione di opposizione a questa destra pericolosa è stato l’elemento caratterizzante di tutti gli interventi. Alla fine della discussione si è proceduto alla votazione delle diverse mozioni e candidati. Dopo lo scrutinio i risultai sono stati: Votanti 56 – Schlein 25 – Bonaccini 23-Cuperlo 8 – De Micheli 0. Insomma siamo ripartiti con entusiasmo per aprire una fase nuova non solo per il PD ma per l’intera società sannicandrese.

Il Segretario del Circolo PD

Costanzo D’Amaro