SAN NICANDRO: L’AUTORITA’ NAZIONALE ANTICORRUZIONE AVVIA UNA VERIFICA IN COMUNE

0
1451

E’ di queste ore la notizia che l’A.N.A.C. ha avviato un’attività istruttoria con l’acquisizione di una ulteriore documentazione oltre a quella già fatta pervenire il 29/05/2024.

L’A.N.A.C. contesta al Comune di San Nicandro Garganico una presunta violazione delle norme in materia di conflitto di Interessi nell’ambito dei contratti pubblici.

La nota è molto chiara segnalando un potenziale conflitto di Interessi in quanto la fornitura in oggetto sarebbe stata affidata alla ditta del fratello della moglie di un consigliere comunale di maggioranza.

Dopo l’acquisizione di una ulteriore documentazione richiesta dall’A.N.A.C., si valuterà se vi sono i presupposti per l’vvio di un procedimento di vigilanza, relativamente alla valutazione dell’art. 16 d.lgs 36/2023.

La stessa Autorità Nazionale Anticorruzione chiede una relazione corredata da idonea documentazione relativa alla procedura di gara In oggetto. Si chiede di riscontrare la presente entro 30 giorni dalla ricezione della stessa, facendo presente che tale richiesta è formulata ai sensi dell’art. 12, co. 4 del Regolamento di Vigilanza dell’A.N.A.C. del 20.06.2023.

Alla luce di quanto esposto, è chiaro che Il nostro Comune è oggetto di Indagine su fatti che dovrebbero farci riflettere su come, a volte, certi passaggi vengono fatti con molta superficialità.

Nel frattempo, alla luce dell’opinione pubblica, la nostra città non farà una bella figura, ma questo deve essere da monito affinché tutti i passaggi nelle gare d’appalto e negli affidamenti, prevalga sempre la trasparenza e Il buon operato da parte dichi amministra sia in termini di politica e sia in termini d’ufficio. Sia chiaro che il sottoscritto da anni è alla ricerca della verità su tutto ciò che riguarda la vita amministrativa comunale e che questa notizia ha scosso un po’ tutti, ma la denuncia è chiara: qui si parla di aziende molto vicine a consiglieri comunali di maggioranza che prendono appalti.

Augurandomi che tutto si risolva al meglio e che si tratti solo di un errore di valutazione da parte dell’A.N.A.C., esprimo piena fiducia negli organi di vigilanza e nella stessa Amministrazione Comunale.

Consigliere Comunale e Provinciale Antonio Berardi