SAN NICANDRO, LA PROPOSTA DEL NUOVO CDU PER IL CENTRODESTRA UNITO

0
494

Il Nuovo Cdu è il primo partito che si è messo subito dopo le elezioni del 4 marzo scorso con un incontro con la cittadinanza per l’analisi del voto politico e della situazione politico-amministrativa di San Nicandro.

Per quanto riguarda la ricomposizione del centro destra a livello comunale, il Nuovo Cdu presenta tre punti ritenuti fondamentali per l’intera coalizione. Il primo obiettivo deve essere quello di presentarsi unito agli elettori perché una forza compatta e coesa potrà sicuramente raggiungere i risultati desiderati ed aspirare alla riconquista di Palazzo di Città. Il secondo punto riguarda i cosiddetti “zompafossi”, cioè un impegno a non candidare in nessuna lista del centro destro unito coloro che sono passati da uno schieramento ad un altro tale da consentire la tenuta della maggioranza in carica. Ultimo punto riguarda la scelta del candidato sindaco. Il Nuovo Cdu ha due nominativi da mettere sul tavolo della trattative come d’altronde anche faranno gli altri partiti della coalizione. Se si arriva alla individuazione di una figura condivisa da tutti, quella sarà la scelta di tutti e quindi il nominativo del candidato sindaco da proporre agli elettori. Nella eventualità non ci dovesse essere l’accordo su una persona, allora il Nuovo Cdu propone la primarie di coalizione con l’impegni che colui che avrà un voto in più degli altri rappresenterà il centro destra.

Questa la proposta che ora dovrà essere vagliata da Forza Italia, Lega Salvini e Noi con l’Italia. Di certo è che se il centro destra si presenta unito può giocare la sua partita in una posizione importante fermo restando la conoscenza di eventuali altre coalizioni che scenderanno in campo.

Invia una risposta