SAN GIOVANNI ROTONDO: CONVEGNO “DISABILITA’, AUTONOMIA E INCLUSIONE”

0
167

“Disabilità, Autonomia e lnclusione. Un diritto costituzionale oggi raggiungibile” e ii titolo del convegno nazionale organizzato per sabato 18 maggio dall’Associazione di promozione sociale “Amici di San Pio” di San Giovanni Rotondo, presieduta da Serafino Graziano Leuzzi, con ii patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Foggia e del Comune.

L’incontro e libero e gratuito, aperto a tutti, e si terra nella mattinata, a partire dalle ore 9, nell’Auditorium “Maria Pyle” della Chiesa di San Pio da Pietrelcina. Sono previsti interventi del Ministro per le Disabilita Alessandra Locatelli, dell’eurodeputato Mario Furore e del Garante regionale dei Diritti del Disabile, Antonio Giampietro. II saluto della città di San Giovanni Rotondo sarà portato dal Sindaco Michele Crisetti e dall’Assessore alle Politiche SociaIi del Comune, Maria Pia Patrizio.

Nel corso della mattinata, moderatore ii Direttore di Padre Pio TV Stefano Campanella, sono programmate le relazioni di: Michele Pio Pompilio, Terapista occupazionale presso la Fondazione Centri di Riabilitazione “Padre Pio” onlus; Marco Sbarra, Direttore della European Social Cooperative (Escoop); Serena Filoni, dirigente medico della Unita operativa complessa di Medicina fisica e riabilitativa dell’lrccs “Casa Sollievo della Sofferenza”; Alfredo Boenzi, Segretario nazionale autoscuole Unasca; Vincenzo Falabella, Presidente della Federazione italiana per ii superamento dell’handicap (Fish onlus); e Gaetano Servedio, Direttore dell’Ufficio Motorizzazione Civile di Bari.

Lo scopo del Convegno e dimostrare, attraverso gli interventi dei relatori e le prove di alcuni veicoli multiadattati, ii livello di autonomia nella mobilita raggiungibile oggi dalle persone disabili. Nel corso dell’incontro verranno illustrate le agevolazioni previste dal legislatore per l’acquisto di un veicolo multiadattato e l’iter da seguire per conseguire la patente. L’obiettivo e creare una rete capillare sul

territorio nazionale che permetta a chiunque, in totale autonomia, di usufruire di specifici servizi senza necessariamente passare attraverso l’assistenzialismo “perchè il domani, quello con ii sole vero, arriva e dovremmo immaginarlo migliore per costruirlo”, come recita lo slogan del Convegno.