RSA SAN RAFFAELE DI SAN NICANDRO: IMPEGNO DELLA REGIONE A RIPRISTINARE IL MODULO ALZHEIMER

0
210

Oggi pomeriggio, al tavolo di crisi aperto sulla questione #RSA San Raffaele, presso la Presidenza della Regione Puglia, ho portato la voce dei lavoratori, dei pazienti e delle loro famiglie e di un territorio che reclama il diritto di mantenere gli standard di cura che si sono consolidati in vent’anni.

Ringrazio la Regione Puglia, rappresentata dall’assessore alla Sanità Rocco Palese, l’assessore allo Sviluppo Economico Alessandro Delli Noci, oltre al direttore del Dipartimento Sanità Vito Montanaro, per la disponibilità a rivedere il piano organizzativo approvato nel 2019.

In particolare, va dato merito al vicepresidente della Regione Raffaele Piemontese per aver sposato appieno le istanze dei tre sindaci coinvolti, assegnando al Dipartimento e alle ASL, con estrema chiarezza e risolutezza, due obiettivi principali: mantenimento dei setting di cura e salvaguardia di tutti i posti di lavoro, aspetti che saranno confermati nella nuova gara d’appalto.

Resta ora solo un nodo da sciogliere, ovvero la disponibilità della Sgas a mantenere il servizio o, in caso di rifiuto, il subentro di un soggetto terzo che gestisca servizi e personale nelle more della nuova gara.

Auspico ragionevolezza da ognuna delle parti: le persone, la loro qualità della vita e i loro destini non possono e non devono passare in subordine a null’altro.

Il Sindaco Matto Vocale