LA REGIONE PUGLIA: “VALORIZZARE I MERCATINI”

0
510

Il commercio, oggi fortemente in crisi, può rappresentare un supporto decisivo per la qualificazione delle nostre città. I mercatini nei pensieri della Regione Puglia, ne ha parlato l’Assessore regionale Loredana Capone durante un convegno organizzato sull’argomento, sottolineando come i mercatini in area pubblica costituiscano patrimonio collettivo. “Abbiamo una grande sfida davanti – ha affermato – ma anche una grande opportunità: economica, turistica, culturale. La Direttiva europea 2006/123 prevede che tutte le Amministrazioni comunali predispongano le procedure di selezione pubblica per il rinnovo delle concessioni dei posteggi su aree pubbliche entro luglio 2017. Non possiamo e non dobbiamo sciupare questo tempo. È importante procedere, con il supporto delle associazioni di categoria, alla salvaguardia di ciò che ha ben funzionato, al censimento di tutte le realtà che più hanno caratterizzano, in questi anni, le nostre città. Si tratta di un patrimonio enorme che, oggi, abbiamo il dovere di proteggere. La Puglia è costellata di piccoli mercatini che sono il tratto unico della nostra regione e attorno ai quali ruota gran parte dell’economia del territorio. L’applicazione della Direttiva dovrà tenere conto, allora, che il commercio ambulante in Puglia è la forma più antica di distribuzione commerciale e che rappresenta un quarto degli addetti del comparto. Ma è importante anche non temere il cambiamento, che per la Regione Puglia significa miglioramento, maggiore capacità di rispondere ai nuovi fabbisogni della comunità e alle nuove regole del marcato. Non dobbiamo temerlo, anzi, insieme dobbiamo incoraggiare l’innovazione delle attività commerciali. Il commercio, oggi fortemente in crisi, può rappresentare un supporto decisivo per la qualificazione delle nostre città, un fattore determinante di crescita, di animazione sociale e di riqualificazione urbana. I mercati su aree pubbliche, in particolare, possono integrare l’attività di vendita con il valore del turismo, l’artigianato tipico, e contribuiscono a migliorare la gestione e la promozione del territorio”.

Invia una risposta