LA REGIONE PUGLIA RIGETTA IL PUG DI SAN NICANDRO

0
466

Con una nota della Regione Puglia, la giunta regionale, sulla base dell’istruttoria espletata dal Servizio Strumentazione Urbanistica della Sezione Urbanistica, ha attestato la non compatibilità del PUG (Piano Urbanistico Generale) di San Nicandro rigettando il Piano. Una notizia che non ha sorpreso gli addetti ai lavori e l’attuale amministrazione comunale che ora dovrà provvedere alle azioni conseguenti a tale decisione.

Una prima ipotesi è quella di convocare entro il 5 dicembre prossimo una conferenza di servizio con la Regione Puglia per poter discutere sui rilievi segnalati dall’ente regionale. Tale conferenza deve essere indetta entro 90 giorni e si presume che la data più probabile potrebbe essere il 5 marzo 2019. Nel frattempo, durante questi tre mesi, continuare gli incontri con la Regione per avere la possibilità di offrire risposte ai rilievi e recepimenti alle stesse da parte degli uffici regionali. Se gli “aggiustamenti” non potranno essere effettuati (anche se non in toto) sembrerebbe che la strada sarebbe quella di una riadozione del PUG ma con tempistica che può comportare anche qualche anno di tempo.

L’altra soluzione è quella di portare la vicenda in consiglio comunale per riadottare un altro piano. Ma in questo caso i tempi potrebbero essere più lunghi e, in più, ci si priva della possibilità di interloquire con la Regione Puglia per far in modo di cercare di superare i rilievi evidenziati ed arrivare ad una soluzione condivisa.