LA CORRIDA DI CORRADO A SAN NICANDRO GARGANICO. UN’AMMINISTRAZIONE DA RIFARE

0
475

Ma davvero credete che le cose vanno bene?

A distanza di quasi tre anni, dalla Regione Puglia piovono milioni di euro. Nella provincia di Foggia sono 42 i Comuni che ne beneficeranno, per un importo complessivo di 4.179.153,71 euro, tra questi anche molti Comuni del Gargano: Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Lesina, Monte Sant’Angelo, Peschici, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, Vico del Gargano e Vieste.

All’appello manca San Nicandro Garganico, causa mancata partecipazione da parte dell’amministrazione all’avviso pubblico.

Negligenza politica che non riesce a fare un mea culpa su quanto sta accadendo in paese. Un’occasione persa perchè da tempo si è pensato a litigare non per programmare e attuare ma per togliere di mezzo amministratori che hanno sempre dato il meglio per i cittadini.

Ancora oggi a distanza di mesi i cittadini chiamano gli ex amministratori perchè “si ricordano di questi” e non di altri che  oggi dovevano dare il meglio con la nuova giunta e con nuovi elementi per un salto di qualità. Oggi questo salto non lo abbiamo visto e la politica, quella sana è inorridita di quanto sta succedendo.

Ma si può ancora amministrare un paese in queste condizioni? Ma si può ancora vivere con l’indifferenza apatica di gente che ha cambiato solo un vestito ma che al suo interno è rimasto lo stesso corpo? Idee zero, lavori finanziati fermi, illuminazione da film horror favorevole per i malintenzionati, centro storico e terra vecchia abbandonati a se stessi in cumuli di macerie ed erbacce ricettacolo di topi e insetti grandi come gatti.

Vogliamo ancora continuare o vogliamo dare un taglio a questa presa in giro?

Questa bella cittadina fatta di persone laboriose e brave si è stancata. Non vuole più l’assenza e la l’indifferenza! Questa città merita una politica presente sul territorio con suoi rappresentanti puliti, onesti e soprattutto tra la gente, capaci di risolvere dal più piccolo al più grande dei problemi! I cittadini sannicandresi pagano le tasse e non possono più vivere ostaggi di una amministrazione che non sa strigliare dirigenti e dipendenti liberi di poter decidere se “farlo o non farlo”.

Questo nuovo gruppo politico fatto di gente onesta e soprattutto laboriosa, dice basta a quanto sta accadendo in città e annuncia quanto prima azioni popolari contro questa dis-amministrazione e contro un sindaco assente in tutto. Il Prefetto dovrà ascoltarci e tutto ciò che porremo ai suoi occhi sarà non certamente bello.

Non possiamo essere complici stando in silenzio. Anche i cittadini hanno il dovere di partecipare alle nostre battaglie e siamo sicuri che tutti insieme riusciremo a liberare quelle poltrone sporche di colla che ha permesso un attaccamento spudorato e illegittimo.

Palazzo Zaccagnino deve essere liberata al più presto e questo gruppo insieme a quanti ne vorranno far parte, scenderanno in piazza per dire “basta alla politica del nulla”.

Movimento Sociale – Fiamma Tricolore