IL TOUR TRA GLI ULIVI DELLA DAUNIA COMINCIA DA CERIGNOLA E TORREMAGGIORE

0
191

É cominciato ieri, giovedì 16 novembre, e si concluderà domenica il secondo educational tour intitolato “Un giro d’olio”, iniziativa organizzata da Apo Foggia (Associazione Provinciale degli Olivicoltori di Foggia). Il progetto è stato finanziato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2022, Misura 3 – Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari, sottomisura 3.2 “Sostegno alle attività di informazione e promozione svolte da associazioni di produttori nel mercato interno”.

“Per quattro giorni”, ha spiegato a buyer e giornalisti Guido Cusmai, presidente Apo Foggia, “vi accompagneremo in un vero e proprio viaggio all’interno dell’olivicoltura della Daunia. Camminerete tra gli oliveti di Tavoliere e Gargano. Avrete modo di conoscere le principali cultivar delle olive da olio coltivate in Capitanata: ogliarola garganica, coratina e peranzana. Potrete assaporarne e valutarne le proprietà con degustazioni guidate e panel test sugli olii extravergini di oliva prodotti in questo territorio”.

OLIVICOLTURA REGINA. In provincia di Foggia, sono oltre 34mila le aziende che producono olive da olio. Rappresentano circa il 15% del totale delle imprese olivicole pugliesi. La Puglia è la regione leader in Italia per la produzione di olive e di olio extravergine d’oliva, con circa 60milioni di alberi e 60 differenti tipologie di olive da spremitura. Complessivamente, nelle 6 province pugliesi, la coltivazione dell’olivo occupa ben 377mila ettari, pari al 33% della superficie totale dedicata alla coltura dell’oro verde in Italia. Secondo i dati recentemente elaborati da Banca Ifis, nei primi tre mesi del 2023 il valore delle esportazioni di olio d’oliva Made in Puglia ha registrato un incremento del +35%. Una conferma delle performance positive dello scorso anno, quando si era già registrata una crescita del +30%.

IL TOUR. Buyer e giornalisti sono arrivati a Foggia, dove alloggeranno per tutta la durata del tour, giovedì 16 novembre. Oggi, venerdì 17 novembre, alle ore 9.30 nella sede Apo Foggia in via Piave, incontreranno il presidente Guido Cusmai e il team dell’Associazione Provinciale degli Olivicoltori. Dal capoluogo, poi, si sposteranno per visitare oliveti, aziende olivicole e frantoi oleari di Cerignola, Torremaggiore, Vieste e Vico del Gargano. A loro saranno riservati le passeggiate negli uliveti, gli educational nei frantoi, i panel test per scoprire le proprietà degli olii extravergini d’oliva prodotti in Capitanata, gli show cooking per comprendere come l’evo ‘made in Daunia’ esalti e valorizzi tutto il paniere delle tipicità gastronomiche territoriali.

GLI OBIETTIVI. La sottomisura 3.2, strumento attraverso il quale è stato promosso e finanziato il progetto, ha alcuni obiettivi precisi: innanzitutto, le attività poste in essere mirano a migliorare la conoscenza dei regimi di qualità; a innovare le caratteristiche dei processi produttivi e a ottimizzare le tecniche agricole utilizzate per esaltare proprietà qualitative, nutrizionali e organolettiche degli olii extravergini d’oliva. Un altro obiettivo del progetto è quello di promuovere azioni di sostegno della fase di commercializzazione, con attività rivolte prevalentemente agli operatori del settore, in particolar modo a buyers, stampa, opinion leader, attraverso l’utilizzo di strumenti di comunicazione e iniziative di incoming.