I SINDACI SI PREOCCUPASSERO DELL’ATTUALE INQUINAMENTO DEL MARE

0
447

“I sindaci del Gargano fanno bene a pensare alle trivellazioni, ma farebbero meglio a preoccuparsi dell’attuale stato di salute del nostro mare che rischia di morire in seguito all’inquinamento che proviene dal malfunzionamento dei depuratori di ogni comune della Capitanata”. E’ il grido d’allarme, l’ennesimo, di Vincenzo Rizzi del Centro Studi Naturalistici di Foggia. “Voglio ricordare ai nostri amministratori di fare subito qualcosa per risolvere i problemi di oggi ed evitare il peggio. In Capitanata abbiamo i due fiumi più inquinati della Puglia, il Candelaro e il Cervaro le cui acque finiscono nel Golfo di Manfredonia, un mare che sta morendo e che sembra la foce del Mekong per il colore marrone dell’acqua. Quindi – aggiunge Rizzi – pensiamo ai danni attuali. I sindaci sono i principali responsabili della sanità a livello locale e pertanto devono avviare un’azione forte nei confronti di Regione e AQP per impedire questo scempio. E i cittadini devono sapere che in bolletta pagano anche una cospicua somma per il disinquinamento delle acque”.(teleradioerre)

Invia una risposta