GIOVANNI VILLANI: “LE MIE DIMISSIONE DA ASSESSORE COMUNALE”

0
622
SONY DSC

Nella parte finale del consiglio comunale del 4 maggio si è parlato della crisi politica dell’amministrazione in modo breve e superficiale e, volutamente, si è evitato di chiarire le problematiche che hanno portato alla crisi.

Si raccontano varie storie sulle cause delle mie dimissioni che credo sia opportuno tralasciare in quanto irrilevanti e poco interessanti, anche perché il tempo prima o poi, svela tutte le verità…bisogna solo aspettare.

Di sicuro, si è partiti con un tasso elevato di litigiosità sul come portare avanti la macchina amministrativa ed i problemi dei cittadini. Faccio solo due esempi: non ho condiviso sia la messa in disparte di un responsabile di servizio locale (geom. Nicola Giagnorio) e la nomina di due esterni (ne serviva solo uno, quello mancante in pianta organica) sia l’iter amministrativo della rigenerazione urbana terminato nell’ultimo giorno utile e senza una fattiva discussione degli interventi da farsi.

Ho la coscienza a posto perché ho partecipato attivamente alla nascita ed all’affermazione di questa coalizione (ringrazio ancora le 166 persone che hanno scritto “Villani” sulla scheda elettorale, e mi sono impegnato concretamente nel ruolo di organo esecutivo, senza mai venir meno ai miei valori ed ideali a cui sono sempre legato, non avendo mai cambiato bandiera, pur in presenza di una breve pausa di riflessione.

Purtroppo quando manca l’armonia e la lealtà, né si cerca un giusto compromesso, non si lavora bene, mentre io sono abituato a dare il massimo di me stesso ed in questi nove mesi avrei prodotto ancor di più e meglio senza i conflitti interni ed i continui tatticismi politici…tanto la gente intelligentemente ascolta, vede e valuta.

Il 29 marzo ho consegnato al Sindaco le mie dimissione, protocollate il 16 aprile e devo ringraziare le tante manifestazioni di affetto e di solidarietà ricevute specie da chi ha potuto constatare l’impegno profuso dell’affrontare e risolvere i vari problemi attinenti alle deleghe assessorili di mia competenza, avendo prodotto un buon numero di atti pubblici ed altri già predisposti potranno essere concretizzati a breve.

Tutto ciò conferma la volontà di continuare ad impegnarmi con coloro i quali proporranno idee e progetti utili ai cittadini e com’è mia consuetudine, mi attiverò con passione per indicare delle possibili soluzioni alle tante problematiche che affliggono la nostra comunità.

Ad maiora.

Ing. Giovanni Villani