FESTA PATRONALE, STAGIONE ESTIVA E…ELEZIONI COMUNALI DI SAN NICANDRO

0
449

Con la festa patronale di giugno si aprirà ufficialmente la stagione estiva e San Nicandro deve essere pronta all’impatto con la nuova dimensione della nostra cittadina, con le scuole chiuse e gli studenti liberi da impegni, con il rientro temporaneo dei molti sannicandresi che lavorano fuori regione o all’estero, con qualche turista occasionale e con le numerose iniziative che, come ogni anno, vengono organizzate dai locali pubblici e associazioni. Insomma un periodo intenso di attività che, però, bisogna programmarlo bene per non ricorrere alla estemporaneità di sempre.

Purtroppo, ci sono di mezzo le elezioni comunali del 10 giugno e nessuno può impegnarsi nella redazione di un programma estivo perché, mai come questa volta, il risultato non è affatto prevedibile e, quindi, il tutto viene rimandato a dopo il ballottaggio del 24 giugno. Poi si saprà a chi sarà affidato il governo di San Nicandro e la squadra che dovrà coadiuvare il sindaco nell’attività amministrava.

Per la festa dei santi patroni questa amministrazione darà senz’altro il contributo economico ma niente potrà fare per altro. Però potrebbe programmare meglio la viabilità cittadina con le reintroduzione della zona a traffico limitato del Convento apportando miglioramenti essenziali in base alla esperienza dello scorso anno. In più, potrebbe coadiuvare gli esercizi commerciali, come locali pubblici e bar, ed offrire loro spazi per rendere l’ambiente urbano un po’ più cittadino e più accattivante sia per le famiglie che per i giovani. Riprendere l’ordinanza del divieto delle bottiglie di vetro, essere più efficiente nei controlli dell’abusivismo, proporre la Consulta delle associazioni e avere un unico interlocutore per una programmazione complessiva molto più puntuale, confrontarsi continuamente con gli operatori commerciali e del settore agricolo ed, infine, dare alla cultura la sua giusta dimensione propulsiva.

Invia una risposta