EMERGENZA-URGENZA NEL GARGANO. GATTA: “SERVIZIO ASSOLUTAMENTE INSUFFICIENTE”

0
277

Nota del consigliere regionale di Forza Italia, Giandiego Gatta.

“È indubbio che il Gargano sia diventato una meta ambitissima a livello internazionale, richiamando turisti da tutto il mondo durante il periodo estivo. Ed è per questo che non comprendo e non comprenderò mai come si faccia, nonostante i ripetuti appelli, a non curarsi di assicurare un servizio adeguato ed efficiente di emergenza-urgenza. Il tutto in un territorio che ha caratteristiche orografiche particolari e condizioni stradali che implicano lunghi tempi di percorrenza anche per brevi tratte.

Ma andiamo per gradi, seguendo l’ordine dell’interrogazione urgente che ho depositato stamattina per richiamare, ancora una volta, Emiliano e la Giunta regionale ad attivarsi. Ebbene, le postazioni fisse medicalizzate di Vieste e Vico del Gargano, per grave carenza di personale, sono ormai aperte solo dalle ore 8,00 alle 20,00, con tutte le immaginabili conseguenze del caso. La situazione è la stessa anche per le ambulanze del 118: si riscontra, infatti, non solo la frequente assenza del medico a bordo, essenziale data la notevole distanza dai DEA, ma anche di personale infermieristico. Così, le ambulanze viaggiano sempre più frequentemente solo con l’autista ed i soccorritori a bordo.

E ancora: l’automedica presente a Mattinata, che dovrebbe coprire le esigenze anche dei Comuni di Manfredonia, Monte S. Angelo e Zapponeta, viene inviata nei fine settimana a Vieste, da cui dista oltre 40 chilometri di strade tortuose. A Vieste supporta l’unico medico disponibile nel Punto di Primo Intervento e l’ambulanza “Victor”, sprovvista di infermiere e medico. Così, stando a Vieste, in cui si rende necessaria per l’elevata pressione antropica di queste settimane, le altre aree del Gargano Sud servite durante il resto della settimana restano completamente sguarnite di mezzo di soccorso, nonostante si tratti di centri molto popolosi, ancor di più nei mesi estivi, dunque con una moltiplicazione esponenziale dei rischi a carico di chi abbia bisogno di pronto intervento.

Sono anni che la Giunta Regionale, nonostante denunce, interrogazioni, mozioni, comunicati stampa,  non si occupa di garantire il servizio di emergenza-urgenza nelle località turistiche della Capitanata, e questo è inaccettabile! Nonostante la sordità assoluta del governo pugliese, non posso esimermi dal richiedere, senza sosta, un intervento in questa direzione. I nostri cittadini non sono di serie B e non lo sono nemmeno i turisti, che accogliamo con gioia, sperando che tornino da noi”.