EDITORIALE DELLA DOMENICA. UN CARTELLONE ESTIVO PER LE PIAZZE D’ESTATE

0
1029

E’ iniziata la raccolta contributi per l’organizzazione della Festa Patronale 2024 da parte del Comitato Feste San Nicandro Garganico. Bene ha fatto il comune ad assegnare l’organizzazione dell’evento con congruo anticipo.

Però, dopo solo qualche settimana della festa dei Santi Patroni, occorre organizzare l’evento più lungo e più problematico, quello dell’Estate Sannicandrese 2024. Più problematico in quanto la tempistica delle manifestazioni parte da giugno e termina a fine agosto o all’inizio del mese di settembre.

Preparare un cartellone estivo di iniziative che si intendono realizzare non è affatto facile ed occorre raccogliere suggerimenti, proposte ed idee in vista della programmazione di tutti gli eventi.

E’ questo un momento importante perché occorre rivolgere l’invito alle associazioni a proporre manifestazioni in grado di valorizzare il nostro patrimonio culturale e la nostra identità così da renderlo un’attrazione anche per quanti desiderano trascorrere le proprie vacanze nella nostra cittadina e per i visitatori dei paesi limitrofi. Senza tale scopo, gli eventi potrebbero perdere significato perché prive di un impatto tangibile e non sarebbero in grado di soddisfare le esigenze della comunità e le finalità di promozione turistica e di valorizzazione territoriale.

Ecco quindi la necessità di un appello e di chiedere al mondo associativo a suggerire proposte, entro una certa data, per manifestazioni e iniziative nella consapevolezza della significativa valenza delle stesse come strumento di rilancio di un primario comparto economico-culturale e del suo esteso indotto.

L’invito deve essere rivolto agli operatori culturali dell’area delle arti performative declinate nelle varie discipline, allo scopo di valorizzare il ruolo dell’attività culturale cittadina e allo stesso tempo di incentivare l’offerta di eventi e spettacoli quale valore aggiunto in termini di visibilità, vivibilità e benessere sociale.

Da puntualizzare ancora che, dopo gli eventi estivi, ci sarà la Fiera d’Ottobre che dovrebbe avere molta più attenzione nella programmazione delle manifestazioni annuali.

Si è ancora in tempo per raggiungere gli obiettivi ma occorre una tempistica urgente per invitare le associazioni a “scendere in campo” al fine di predisporre un cartellone estivo che sia sempre più attrattivo….. …naturalmente nell’ambito delle risorse a disposizione dell’ente.

Il Direttore