EDITORIALE DELLA DOMENICA. SVOLTA NEL MONDO ASSOCIATIVO DI SAN NICANDRO GARGANICO?

0
290

Qualche settimana fa l’amministrazione comunale ha organizzato un incontro con le associazioni per programmare gli eventi del Natale 2022.

Buona la iniziativa che potrebbe essere il primo passo per un nuovo metodo di lavoro per una programmazione totale degli eventi annuali e consentire all’amministrazione comunale di inserire in bilancio la somma corrispondente agli eventi proposti. Chiaramente, si dovrebbe trattare di eventi che si ripetono annualmente e che sono  di rilevante impatto turistico. E’ evidente che, oltre alla programmazione annuale, sarà comunque sempre possibile la realizzazione di eventi occasionali.

E’ noto che nel mondo associativo di San Nicandro ci sia qualche conflittualità ma forse questo è il momento giusto per poter accantonare incomprensioni varie ed avere davanti un obiettivo comune che può essere anche una cooperazione trasversale. Le associazioni di volontariato non devono ignorarsi tra loro perché hanno lo stesso obiettivo comune, quello di tener viva la città di San Nicandro, come hanno fatto durante la lunga fase della pandemia covid..

Il volontariato è questo, spendere un po’ del proprio tempo considerando l’altro come amico e non come concorrente. E qui può fare molto l’azione dell’amministrazione comunale con la coordinazione continua mediante la creazione della Consulta con un regolamento condiviso e l’obiettività di chi crede che questa possa essere l’unica soluzione per il rilancio sia del mondo associativo locale, sia per la qualità delle manifestazioni garantendo la loro continuità negli anni.

I tempi sono maturi per una scelta del genere perché, se tutto rimane come ora, si continuerà a programmare alla giornata senza nessuna visione di futuro. Ed allora come si può pensare di fare turismo se non si diversificano le offerte e se il mondo associativo continua ognuno per la propria strada quando, invece, serve una linea comune. Nemmeno l’amministrazione potrà più scusarsi per la mancanza di fondi da destinare agli eventi quando c’è una programmazione annuale condivisa da tutte le associazioni.

Tra un mese inizia un nuovo anno e facciamo che sia il primo step di un cammino comune che segni una svolta culturale per San Nicandro. Collaborare e mettere a frutto comune competenze, strutture e risorse umane è una via virtuosa da intraprendere ed una opportunità da cogliere. Occuparci tutti insieme del nostro territorio ma anche delle sue potenzialità, mettendo al centro le persone che sono tutte chiamate a contribuire al bene comune, nei modi che ciascuno di noi è in grado di offrire, ma soprattutto mettendo al centro lo scambio di idee, la cooperazione e l’azione proiettata verso il futuro per costruire un paese vivibile e socialmente attivo, che prevede la possibilità di promuovere iniziative finalizzate a diffondere i valori che sono comuni a tutte le associazioni.

Il Direttore