EDITORIALE DELLA DOMENICA, “COMPRA A SAN NICANDRO”

0
447

Perché “Compra a San Nicandro”? E’ un invito ai sannicandresi mirato all’acquisto di prodotti del nostro territorio valorizzando le risorse locali e per rafforzare l’economia della città con l’obiettivo della creazione di nuovi posti di lavoro.

Ma perché fare acquisti a San Nicandro?

Per rafforzare l’economia locale con il “commercio di comunità”. Per investire risorse che rimangono sul territorio per il bene della comunità. Per incoraggiare il benessere locale. Per mantenere vivi e vitali i centri storici. Per aiutare la difesa dell’ambiente, mediante l’acquisto a “chilometro zero”. Per aiutare la difesa dell’ambiente, mediante l’acquisto a “chilometro zero”. Perchè lo sviluppo di un’area commerciale locale crea posti di lavoro per i locali.

L’attenzione che viene riservata, dal commerciante locale ai clienti è quella della persona che consiglia e informa, che si sforza di soddisfare le necessità della persona e che può consegnare anche la spesa a domicilio. Il commerciante locale è uno scrigno di storia a livello locale e ogni commerciante che chiude la propria attività rappresenta una perdita di risorse per il territorio e di un impoverimento dei servizi e della qualità della vita.

Insomma il fattore importante è quello di supportare l’economia di San Nicandro. Infatti, con le nostre scelte d’acquisto possiamo provare a “dare una mano” dal punto di vista economico alle aziende della nostra zona ed ai piccoli produttori. Soprattutto in un periodo di crisi come questo, sono proprio le realtà locali ancora legate alle tradizioni a soffrire di più. In agricoltura, per esempio, ci sono aziende che ogni anno sono in affanno perché le giovani generazioni non possono subentrare nella gestione per mancanza di reddito. Gli agricoltori locali che possono vendere i loro prodotti e ottenere così un prezzo pieno, sono in grado di non essere strangolati dalla morsa del mercato, potendo così continuare a sostenere le loro famiglie, a fare il lavoro che amano e far vivere il territorio dove abitano.

L’invito, in definitiva, è quello di mangiare “locale”, comprare dai commercianti locali per favorire l’economia della nostra bellissima cittadina.

Il Direttore