CLEAN UP DELLE SPIAGGE A RODI GARGANICO CON LA LEGA NAVALE

0
111

Le spiagge di Rodi Garganico protagoniste del CLEAN UP BEACH 2024 della locale delegazione della LEGA NAVALE in programma domani, 24 aprile 2024. Un bel modo per aspettare l’estate e, soprattutto, fare cultura del mare e dell’ambiente, elementi preziosi per il genere umano. Un’iniziativa che vedrà protagonisti gli alunni dell’Istituto secondario “Petrarca-Padre Pio” di San Severo; l’iniziativa gode inoltre del patrocinio della Regione Puglia, del Parco Nazionale del Gargano e del Comune di Rodi Garganico.

Cultura del mare: amore per il mondo liquido, le sue creature e anche per l’ambiente circostante, fatto di pinete e aree boschive che circondano il territorio di Rodi Garganico. Un universo di straordinaria bellezza e ricchezza il cui valore è sempre più considerato e apprezzato. Ecco perché il CLEAN UP BEACH sarà un’ulteriore occasione per riconoscerci in questo messaggio. Perché Rodi e il Gargano sono davvero un patrimonio unico, di ineguagliabile bellezza.

Tante le motivazioni che hanno spinto gli organizzatori a mettere in campo energie e, sinergie. «Perché il mare è un bene che tutti dobbiamo difendere e tutelare, anche diventando protagonisti attivi nei Clean Up», commenta Michele Presutto, presidente della Lega Navale, Delegazione di Rodi Garganico. «Gesti simbolici, vero, ma comunque formativi per questi giovani, futuri protagonisti della nostra società. Educando i bambini a capire e sostenere la cultura del mare e dell’ambiente, questo messaggio non andrà perso. Saranno loro a raccogliere il testimone di questa importante sfida e a trasmetterlo in casa, ai loro compagni di scuola, di gioco».

L’evento ha trovato ampio sostegno in Ferrovie del Gargano, nel Porto Turistico di Rodi Garganico e in partner come il Gruppo Sarni, Mazzeo Giocattoli, Innovation Sea, Frangar, Euronics e Motus. Gli alunni della ”Petrarca-Padre Pio” raggiungeranno Rodi Garganico con un treno di Ferrovie del Gargano. Durante il viaggio, i responsabili della Lega Navale di Rodi Garganico illustreranno loro le peculiarità del territorio e dell’ambiente marino e lagunare grazie anche alla particolarità della linea ferroviaria che attraversa ambienti ed ecosistemi davvero unici. Giunti sul Porto di Rodi Garganico, i mini-ambientalisti riceveranno il kit del mini-ambientalista (cappellino, guanti, sacchi e pinze) per raccogliere plastiche e altro dalle spiagge del litorale garganico. Presenti anche i tecnici di Innovation Sea, una start up innovativa del Clean Tech e della Blue Economy. Attraverso soluzioni innovative, effettua interventi antinquinamento in mari, fiumi e laghi ma si occupa anche di progetti di sensibilizzazione verso la salvaguardia dell’ambiente marino.

Subito dopo break lunch e poi passeggiata trekking nell’Oasi Agrumaria alla scoperta di percorsi e degli Agrumi IGP del Gargano. «Momenti sicuramente dimostrativi – conclude il presidente Presutto – ma che devono inculcare nei nostri giovani ospiti l’amore per il Mare, l’Ambiente e il Territorio. Parte con questa sfida la nostra lotta alle microplastiche e alla salvaguardia del nostro litorale».