CENTRO ANTIVELENI AGRICOLI DI FOGGIA

0
512

“I casi d’intossicazione da fitofarmaci, utilizzati da operatori agricoli, rappresentano in Puglia il 30% dei casi. Un dato rilevante e importante per approfondire un tema legato alla salute, alla prevenzione dei rischi gravi per coloro impiegati in agricoltura”. Così l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leo di Gioia, ai margini dell’incontro organizzato dal Centro antiveleni dell’azienda ospedaliera-universitaria OO.RR. di Foggia e diretto dalla dott.ssa Anna Lepore, dal titolo ‘Le intossicazioni in agricoltura’, nel corso della prima giornata della 67esima Fiera dell’Agricoltura e della Zootecnia di Capitanata.

Un centro di riferimento non solo del territorio foggiano ma di tutta quanta la Puglia. Tra formazione attività di ricerca, d’informazione e prevenzione delle intossicazioni, il centro antiveleni dell’azienda ospedaliera di Foggia, unico centro di riferimento regionale, se pur tra numerose difficoltà gestionali, per carenza di unità, svolge un ruolo fondamentale. In agricoltura l’utilizzo di sostanze tossiche e, nel medio lungo periodo, pericolose per la salute umana, è frequente e, spesso, purtroppo inevitabile. Una sinergia con un Centro di riferimento per gli agricoltura, con il supporto della ricerca scientifica, è una strada che si deve intraprendere.

 

Invia una risposta