CARO ENERGIA, AD APRICENA IL GRUPPO STILMARMO EROGA UN BONUS DI 600 EURO AI DIPENDENTI

0
264

I rincari dei beni energetici stanno mettendo a dura prova imprese e famiglie italiane, “che non sanno più se fare la spesa o pagare le bollette”. Una situazione senza precedenti, duramente stigmatizzata da Alfonso Masselli, responsabile delle relazioni esterne di Stilmarmo, player di spicco internazionale del settore marmifero di Apricena (seconda capitale italiana del marmo, dopo Carrara), che, nelle scorse settimane – ha dichiarato – se non si interviene subito, entro fine anno ci sarà un’ecatombe di aziende”. In attesa di soluzioni “concrete” ed “efficaci” da parte delle istituzioni, la governance del gruppo industriale “Stilmarmo” (da sempre impegnato nella valorizzazione della “Pietra di Apricena” in tutto il mondo, negli ultimi anni in partnership con il Politecnico di Bari) ha deciso di erogare, contro il “carovita” in atto, “bonus acquisti” di 600 euro a ciascuno dei propri dipendenti.

L’operazione, battezzata “The Stilmarmo Group loves its Employees” (“Il Gruppo Stilmarmo ama i suoi Dipendenti”), vede coinvolte le due società del gruppo pugliese (Nar.Marmi e Stilmarmo), ai cui dipendenti saranno distribuiti, nei prossimi giorni, “bonus” immediatamente spendibili in tutta Italia in oltre 13 mila punti vendita convenzionati. Un’operazione straordinaria, la prima che si registra nel settore marmifero pugliese e, forse, italiano, dettata dal forte impatto economico del “caro energia” e dell’inflazione, che ha fatto lievitare a dismisura persino i beni di prima necessità come il “pane”.

Antonio Villani