ASL: POCHI RISCHI PER L’INFEZIONE DEL CARBONCHIO

0
1181

L’Asl ha comunicato che si provvederà alla vaccinazione dei capi di bestiame sul territorio del Gargano ove ci sono stati bovini colpiti da carbonchio. Sempre il Dipartimento di prevenzione dell’Asl fa sapere che non ci sono casi di infezione nell’uomo anche per la ragione che esiste un rischio bassissimo di contatto. La situazione problematica interessa le zone dove si sono verificati i casi e cioè San Nicandro, San Marco in Lamis e Cagnano Varano. Nelle prossime ore, l’Asl darà l’avvio alla vaccinazione di massa del bestiame con i diecimila antidoti acquistati in Spagna.