ALLA PRIMA DEL TEATRO ALLA SCALA DI MILANO CI SARA’ UN PO’ DI SAN NICANDRO

0
905

“Il ritorno di Attila con la direzione di Riccardo Chailly e la regia di Davide Livermore aprirà una ricca stagione con 15 titoli d’opera, 7 di balletto (e 2 ospitalità del Tokyo Ballet), 8 concerti sinfonici e 7 recital di canto, oltre alle serate straordinarie, le ospitalità internazionali e gli spettacoli per bambini. Una rassegna dei migliori interpreti d’oggi che continua la grande storia della Scala”.

Così sul sito del Teatro alla Scala di Milano, il più famoso teatro del mondo di musica classica. Perché questa notizia? Perché la “prima” dello spettacolo è affidata ad una protagonista d’eccezione, la soprano Saioia Hernandez che è stata a San Nicandro Garganico e vive con Francesco Pio Galasso, tenore.

Un evento eccezionale per un personaggio a cui è stata affidata la parte principale di Odabella, insieme al tenore Ildar AbdraZakov che interpreta Attila. Il Direttore d’Orchestra, Riccardo Chailly, è uno dei massimi esponenti internazionali con riconoscimenti da parte del mondo dell’opera e degli eventi culturali e musicali.

Il 7 dicembre, alla serata inaugurale della “Scala”, su quel palco affascinante e meraviglioso ci sarà anche un po’ di San Nicandro. Saioia e Francesco, due personaggi che inorgogliscono la nostra cittadina a cui vanno tante attestazioni di stima, di vicinanza e di amicizia da parte di tutta la nostra comunità.

Questo il messaggio di Saioia: “Con infinita gioia voglio condividere con voi che sarò il primo soprano spagnolo ad inaugurare la stagione del Teatro alla Scala di Milano nel ruolo di Odabella dell’Attila di Verdi, diretta dal Maestro Chailly. Ringrazio il Teatro per contare su di me per questo prestigioso evento ed ovviamente a tutte le persone che mi sostengono sempre. Specialmente a Francesco Pio Galasso, la mia famiglia (in Spagna ed Italia) ed amici”.