AL TEATRO “VERDI” DI SAN SEVERO PER RESPIRARE L’ARIA DELLA BELLA EPOQUE DI PARIGI

0
164

Il 28 gennaio 2024 spazio a can can, polke e valzer con il “Balletto del Sud” Arie, melodie e magie virtuali si rin correranno nel prossimo appuntamento della 55.ma Stagione Concertistica degli Amici della Musica di San Severo. Domenica, 28 gennaio 2024, al Teatro comunale “Verdi” di San Severo (porta ore 20, inizio ore 20.30) va in scena il BALLETTO DEL SUDcon GAÎTE PARISIENNE per rivivere la Parigi della Bella Époque con le coreografie di Fredy Franzutti, le musiche di Jacques Offenbach e le scene di Francesco Palma.

Una performance di qualità per una serata che si preannuncia da sold out. «E’ l’ulteriore tassello di una stagione ricca e di grosso spessore artistico – precisa la prof.ssa Gabriella Orlando, presidente degli Amici della Musica di San Severo -. Il Balletto del Sud non ha bisogno di presentazioni e le sueprestazioni sono ormai conosciute in tutta Italia e all’estero. E’ anche l’occasione per ribadire la poliedricità della nostra rassegna sempre più capace di allargare i propri orizzonti fondendo esperienze e percorsi artistici diversi. E’ la risposta migliore per soddisfare le esigenze di un pubblico sempre più attento ed esigente».

GAÎTÉ PARISIENNE – E’ il brillante balletto in un atto con le coreografie di Fredy Franzutti sulle note di Jacques Offenbach, che compose i brani scintillanti dedicandoli alla Parigi del XIX secolo. Lo spettacolo, ricco di scene a trasformazione e costumi ricostruttivi dell’epoca, procede per quadri e ricrea le atmosfere della Belle Époque, periodo dorato nel quale Parigi era capitale assoluta della cultura e della mondanità e la frenesia esortava la creatività di una società impaziente del nuovo secolo in arrivo. Le invenzioni meccaniche, le esposizioni universali, l’elettricità – che si percepivacome adrenalina collettiva ed economica – hanno anche generato la libertà dei costumi di una società che accoglieva con ottimismo l’età del progresso, associando l’ammiccante sensualità delle spigliate Cancaneuses al concetto di emancipazione e all’ottimismo della collettività. Sfrenati Can Can, ritmate polke e vorticosi walzer per intrattenere nobili e borghesi, in una spensierata ed eccitante Gaîté Parisienne, la Parigi della Belle Époque.

BALLETTO DEL SUD – Il Balletto del Sud è il più importante organismo di produzione di danza del sud Italia. La compagnia, diretta dal 1995 dal coreografo italiano Fredy Franzutti, ha modificato la percezione della danza nella città di Lecce e nella Puglia. L’organico stabile è composto da 28 elementi – provenienti da tutto il mondo – in grado di alternarsi nei ruoli principali. Il Balletto del Sud ha un repertorio vario di 47 opere che spaziano dai progetti di ricostruzione filologica, alle rivisitazioni creative dei classici, alle produzioni create da Franzutti nel suo linguaggio. Le molteplici tournée, in Italia e all’estero, annoverano importanti teatri e festival per un totale di circa 100 spettacoli ogni anno. L’impegno si realizza, sul territorio d’appartenenza, attraverso progetti con cadenza annuale come: La scuola a Teatro, Itinerario Danza e Le Stagioni di Danza. Dal 2000 è anche centro di formazione ad avviamento professionale. L’attività si arricchisce di collaborazioni con orchestre, compositori, musicisti e direttori, scenografi, costumisti, attori, conduttori e personaggi dello spettacolo che hanno contribuito al successo riconosciuto dalla critica e dal pubblico.

Biglietti in vendita al Botteghino del Teatro venerdì 26 e sabato 27 gennaio 2024, dalle ore 10.30

alle 12 e dalle ore 18 alle 19.30.

Prezzo biglietti: Platea € 20, Posto Palchi € 10. Info 329.1286673 – 348.6628775