ADESIONE DEL COMUNE DI SAN NICANDRO AL PROGETTO PER LA CREAZIONE DEL POLO EDUCATIVO

0
462

I poli educativi sono luoghi fisici deputati ad attività si sostegno, aggregazione, supporto educativo ai minori di differente estrazione socioeconomica, al di fuori dei contesti familiare e scolastici.  In questo ambito d’intervento il consorzio di cooperative sociali “Consolida” di Lecco, unitamente al comune di San Marco in Lamis, intendono partecipare al bando “Iniziative in cofinanziamento” promosso dall’impresa sociale “Con i Bambini” attraverso il fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile.

Le Organizzazioni, Fondazione Vismara di Milano e la Fondazione di comunità del Lecchese nel loro compito istituzionale hanno come finalità, il contrasto alla povertà educativa evidenziando come il territorio garganico, sia un’area a forte disagio minorile ed individuando tre comuni dove avviare la sperimentazione per la creazioni di “Poli educativi”,

Viene valutata positivamente l’opportunità di aderire al progetto “Postit”, finalizzata alla creazione di Poli educativi, dedicando una struttura comunale da destinare al progetto e finalizzata al potenziamento e consolidamento della rete dei servizi per minori e la creazione della comunità educante intesa come rete di soggetti deputati alla educazione, istruzione e benessere sociale. –

La partnership del progetto è composta da soggetti istituzionali e da enti del terzo settore sia della provincia di Lecco, sia del territorio garganico come l’Associazione Muzida di Cagnano Varano e l’Asp Zaccagnino, ed i Comuni di San Nicandro Garganico, San Marco in Lamis e Cagnano Varano.

Il progetto denominato “PostIT” sarà finanziato per i prossimi tre anni, completamente dalle due fondazioni (Fondazione Vismara di Milano e Fondazione di Comunità del Lecchese) e dell’Impresa Sociale “Con i Bambini”.

Con la creazione del “Polo Educativo” si propone di attivare/consolidare il lavoro di rete, nei rispettivi territori di intervento, tra le diverse agenzie educative operanti in ambito formale e informale (scuole, enti locali, associazioni, comunità residenziali e diurne, dopo scuola informali, parrocchie, le stesse famiglie, ecc.) per accompagnare in modo più concertato l’educazione e la crescita dei ragazzi a rischio di vulnerabilità sociale, familiare e scolastica. Il progetto prevede anche il coinvolgimento attivo di parte dell’associazionismo locale, le finalità del progetto sono quelle di favorire opportunità educative a integrazione delle attività più “tradizionali” per aumentare la qualità di percorsi di crescita e di inclusione educativa e sociale di bambini e ragazzi che vivono in contesti di povertà educativa e di vulnerabilità sociale e familiare; –

Data l’importanza del progetto che prospetta l’attivazione di risorse e mette in moto meccanismi di coinvolgimento di soggetti diversi il comune di San Nicandro ha deliberato di mettere a disposizione del progetto “PostIT” e ai suoi partner non istituzionali, che metteranno a disposizione le risorse umane/professionali per la gestione delle attività previste dal progetto, i locali comunali siti in Corso Garibaldi, 66 e di destinare la somma annuale di 1.000 euro a titolo di incentivo, attraverso buoni spesa da utilizzare presso esercenti di San Nicandro Garganico da individuare, ai volontari che, a vario titolo, interverranno a sostegno delle attività all’interno del polo educativo.