AD APRICENA LA COSTRUZIONE DI UNA STRUTTURA DI ACCOGLIENZA PER LAVORATORI MIGRANTI?

0
727

Torna di attualità la questione migranti in Capitanata. Infatti la Regione Puglia. La Giunta Regionale, allo scopo di affrontare l’emergenza abitativa creatasi a seguito dell’incendio del 15 febbraio 2016 del cd. “gran ghetto”, garantendo temporaneamente accoglienza e ospitalità ai lavoratori stagionali immigrati attualmente presenti nel citato “ghetto” presso l’Azienda Agricola Regionale “Fortore”, ha adottato apposito schema di avviso di manifestazione d’interesse per la gestione dell’accoglienza e dei servizi alla persona, presso spazi attrezzati appositamente allestiti.

La Sezione Sicurezza del Cittadino, Politiche per le migrazioni e Antimafia Sociale, in collaborazione con la Sezione Demanio e Patrimonio, ha individuato due aree di ospitalità nella provincia di Foggia: Sito 1 (zona in località Tonnoniro in agro del Comune di Apricena – FG) che ha a disposizione un’area di circa 8.000 mq; Sito 2 (zona in località La Moschella in agro del Comune di Cerignola – FG) che ha a disposizione un’area di circa 45.328 mq. Tali aree rivestono tutti i criteri di idoneità per consentire la localizzazione di strutture per una temporanea ospitalità. In entrambi i siti possono essere collocati moduli abitativi di varia tipologia (abitativi, bagni, docce, uffici, cucine, infermeria, magazzino ente gestore, tendostrutture atte a garantire la copertura di un area da adibire a mensa e/o altre attività, ecc.). I centri di ospitalità saranno delimitati da idonea recinzione di opportune caratteristiche con uno o più accessi pedonali e veicolari regolamentati dal servizio di gestione del centro. I campi in parola saranno organizzati come di seguito: – Container per portineria-Uffici; – Container abitativi per 4 unità completi di letti e armadi, sedie, tavolo; – tendostrutture da adibire a mensa e/o aggregazione per n. 250 posti cadauno completi di tavoli e sedute; – Container bagni con n. 8 W.C. oltre a moduli per disabili; – Container docce con n. 6 docce n. 4 lavabi n. 2 boiler elettrici e n. 2 boiler con alimentazione a energia fotovoltaica; – Container primo soccorso e/o infermeria; – Container magazzino ente gestore; – Container distribuzione pasti; – Area di svago e attività sportiva; – Area Tecnica ( serbatoio idrico; serbatoi reflua; gruppo pompe antincendio; serbatoio antincendio; locale quadro elettrico, pressurizzazione rete idrica e sollevamento reflui – Superficie scoperte destinate a viabilità interna, parcheggi, zona di rispetto tra container, ecc. – impianto di illuminazione; – impianto di videosorveglianza.

A questo punto non resta altro che la proposta dell’amministrazione di Apricena di offerta di disponibilità all’accoglienza venga discussa ed approvata dal consiglio comunale della città della pietra per l’inizio della fase di costruzione della struttura.

Invia una risposta